Home » Strategie trading » bitcoin » EATALICO.IT INTRODUCE LA SUA CRIPTOVALUTA “EATALICO” (EAT)

EATALICO.IT INTRODUCE LA SUA CRIPTOVALUTA “EATALICO” (EAT)

La startup italiana introduce uno strumento che rivoluzionerà il mondo del Made in Italy

Di cosa si occupa la piattaforma eatalico.it

Ma partiamo dall’inizio e con ordine. Eatalico.it è una piattaforma basata sulla tecnologia blockchain, attiva all’interno del settore agroalimentare. La piattaforma ha una funzione decisiva: arginare e (utopisticamente) mettere fine al fenomeno annoso delle falsificazioni e dei raggiri a danno del Made in Italy, ovvero dei produttori e dei consumatori. Questo è possibile grazie al rilascio di una certificazione che appura – in maniera inequivocabile – l’alta qualità (calibrata su dei parametri di riferimento) e l’origine italiana del singolo prodotto (tramite test del Dna). In questo senso – e veniamo a noi – il token Eatalico svolge una funzione vitale, consentendo ai produttori di acquistare la certificazione generata dalla piattaforma. È interessante, a questo punto, scoprire la fortuita coincidenza riguardo alla creazione di questa moneta digitale.

La curiosa circostanza relativa alla nascita del token Eatalico

Eatalico.it ha creato la propria moneta, denominata Eatalico (EAT), con un tempismo che per certi versi risulta quasi provocatorio: erano le ore 20 del 18 giugno 2019 quando Facebook annunciava dal sito della Libra Association il Project Libra, ovvero il lancio della propria eMoney, che sarà utilizzabile solo a partire dal 2020. Si tratta – a ben vedere – dell’annuncio di un progetto ancora in cantiere. E qui sta il bello: mentre ciò accadeva, Eatalico.it aveva già creato la propria moneta Eatalico (EAT). Se il lettore dovesse avere difficoltà nel credere a questa storia, gli basterebbe dare un’occhiata alla blockchain Ethereum, dedicata agli smart contract, sul sito di Etherscan. Qui si può rinvenire la data di creazione del token Eatalico: Jun-18-2019 11:48:40 AM +UTC, ovvero qualche ora prima dell’annuncio della Libra.

Funzione e utilizzo del token Eatalico

Chi acquista il token Eatalico, si garantisce il possesso di un strumento innovativo rispetto alle monete in corso legale, come euro o dollaro, comunque utilizzabili all’interno delle piattaforme di eatalico.it. Al contrario di quanto avviene con gran parte delle criptovalute, la moneta Eatalico non ricerca la mera speculazione. Si tratta, invece, di una moneta globale a servizio del Made in Italy, spendibile nell’e-commerce che sarà presente sul sito. L’Eatalico promette di aprire nuove frontiere nel mondo del marketing e, nella fattispecie, del settore agroalimentare italiano: al token Eatalico è legata, infatti, una nuova possibilità di tutela per il produttore nonché di garanzia e di trasparenza per il consumatore

ICO

Oltre a ciò, eatalico.it finanzierà il proprio progetto tramite ICO, che partirà entro la prima metà del 2020. Sono già stati generati 100 milioni di token, la cui distribuzione avverrà tra contributor, sostenitori, clienti, casa madre e ogni altro partecipante al circuito della distribuzione del made in Italy.

Per ultimo, conclusa la distribuzione mediante ICO, il token verrà quotato e sarà perciò convertibile su diversi Exchange peer-to-peer. Tale procedimento ha il fine di rendere il token stesso più efficiente e pratico, e non si deve considerare minimamente come una forma di investimento. Le premesse per una vera e propria rivoluzione ci sono tutte.

Dan Aran

Dan è un trader indipendente appassionato di finanza e studio di strategie forex intraday AVVISO: I trading alert, segnali forex e ogni altra indicazione presente in queste pagine non devono essere considerati come consigli di investimento personalizzati ma frutto di libera espressione, studio e analisi degli autori. Non ci si assume responsabilità sulle conseguenze dell'utilizzo delle informazioni presenti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Criptovalute come i tulipani del XVII secolo? Ecco la verità

Le criptovalute non stanno alimentano solo un rilevante traffico di investimenti ma anche le polemiche degli analisti. I detrattori rappresentano la parte più numerosa. L’argomento che viene portato più spesso contro il mondo delle criptovalute è quello della cosiddetta “bolla”. Le criptovalute, e in particolare il Bitcoin, non sarebbero nient’altro che una bolla pronta a scoppiare e gettare sul lastrico ...