Home » Forex » La crescita futura del mercato forex

La crescita futura del mercato forex

Forex trading

Il forex trading sta continuando a crescere in modo esponenziale. Dalle ultime relazioni si evince che il volume di crescita del mercato forex è in costante aumento e va di pari passo con l’evoluzione del settore.
Secondo la Bank of International Settlements il volume giornaliero di scambi nel mercato forex ha raggiunto i 4,1 trilioni di dollari, un aumento del 28% rispetto ai dati del 2007. Ciò che ha contribuito alla crescita esponenziale del mercato forex è stato di certo l’incremento dei broker forex, la nascita di portali di informazione online e l’accessibilità ad informazioni che prima erano destinate solo agli addetti ai lavori.

Il trading online è diventata una normale attività per tantissime persone che trovano conveniente e soddisfacente investire i propri risparmi direttamente dal computer di casa senza bisogno di affidarsi a consulenti esterni. Grazie alle informazioni presenti in rete e alla nascita del social trading è incrementato il numero di investitori disposti a diventare protagonisti del proprio investimento. La possibilità di investire da casa e di avere accesso a numerosissime informazioni ha reso preferibile questo mercato rispetto ad altre tipologie di investimenti.

Secondo le stime il mercato forex continuerà a crescere nei prossimi anni, come crescerà anche il numero di siti di informazione e di broker. Anche lo spread è destinato a ridursi a causa della competitività tra i vari broker. Si prevede inoltre che nasceranno molte piattaforme di social trading come eToro e che queste saranno di sicuro preferite rispetto alle altre piattaforme di trading. Insomma, il forex è solo agli inizi della sua crescita.

Antonio

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Guerra dei dazi: gli effetti sul Forex Trading

La guerra dei dazi, più propriamente guerra commerciale, rischia di imperversare lungo tutto il globo. A lanciare la prima offensiva, e quindi ad aver iniziato questo gioco che da molti è considerato pericolosissimo, sono stati gli USA. Molti temono effetti parecchio negativi a tutti i livelli: commerciale (appunto), economico, finanziario. Certamente, si apprezzeranno, se gli eventi dovessero precipitare, anche conseguenze ...