Home » Archivi Autore: Roberta G

Archivi Autore: Roberta G

Dimmi che stile di trading hai e ti dirò quale indicatore fa per te

L’analisi tecnica nel Forex Trading (come in qualsiasi altra forma di trading) è una pratica complessa, per quanto fondamentale e insostituibile. Purtroppo, è anche una pratica che per funzionare deve essere personalizzata, almeno in alcuni elementi. Non esiste una ricetta, un modo di fare analisi tecnica valida per tutti i trader. Tuttavia, è possibile individuare, almeno concettualmente, un collegamento tra specifici indicatori e specifici stili di trading.

24option trading

Quella che segue, sia chiaro, è una indicazione di massima, una generalizzazione che però può essere utile, a ciascun trader, per individuare la propria strada, il proprio modo di fare analisi tecnica.

Gli indicatori migliori per l’orizzonte a medio e lungo termine

La maggior parte dei trader del Forex opera in un orizzonte a medio e lungo termine. Le posizioni di chi adotta questo stile, questo approccio, durano ben più di una giornata e spesso si protraggono anche per settimane. In questo caso, gli indicatori più efficace, almeno in linea teorica, sono quelli che abbracciano potenzialmente un periodo di tempo abbastanza lungo.

Per esempio, le medie mobili. Queste possono essere lente, medie e veloci. L’interazione di più medie mobili (o delle medie mobili con il prezzo) genera segnali di entrata e di uscita. Ebbene, dal momento che i periodi presi in considerazioni sono raramente meno di tredici, le medie mobili rappresentano una risorsa soprattutto per chi pratica un trading che va ben oltre l’intraday.

Per lo stesso motivo, anche le Bande di Bollinger, che però non dovrebbero mai essere utilizzate da sole, sono adatte all’approccio medio-lungo. Stesso discorso per gli indicatori “a base di medie mobili”, come il MACD, Mobile Average Convergence Divergence

Gli indicatori migliori per l’intraday

In questo caso, chi fa intraday, a prescindere dal fatto che cerchi un breakout (quindi una inversione del trand) o meno, ha bisogno di un indicatore che offra maggiori informazioni, che sia in qualche modo più preciso nell’analizzare il breve termine. Da questo punto di vista, gli indicatori che tengono conto dei livelli di ipercomprato e di ipervenduto possono rappresentare una soluzione più efficace. Il riferimento è in particolare all’RSI, che è in grado di segnalare – a determinate condizioni – quando un breakout è incipiente.

Stesso discorso per altri indicatori che misurano la forza del trend, dal momento che proprio la forza del trend (o per meglio dire la sua debolezza) determina le probabilità di un breakout. Da questo punto di vista, anche l’ADX, l’Average Directional Index e il semplice Momentum possono rivelarsi utili.

Questi indicatori, molto precisi nel breve periodo, non dovrebbero però essere utilizzati da soli. Bensì, dovrebbero essere accompagnati da indicatori che offrono informazioni sul contesto, di più ampio respiro. Una scelta assennata potrebbe essere il contemporaneo utilizzo di medie mobili e del più classico stocastico.

I migliori indicatori per lo Scalping

In linea di massima, chi fa Scalping utilizza gli stessi indicatori di chi fa Intraday. D’altronde, si tratta di due approcci simili, in quanto puntano entrambi su un orizzonte ristretto (o nel caso dello scalping, ristrettissimo). Dunque, vanno ugualmente bene l’RSI, l’ADX, il Momentum, se associati a indicatori che offrono informazioni di contesto.

Tuttavia, è possibile individuare qualche strumento specifico per fare scalping. Tuttavia, si rischia di uscire dal perimetro dell’analisi tecnica propriamente detta, e di parlare di qualcos’altro, ovvero di risorse che a rigor di termini non possono essere definiti “indicatori”. Il riferimento è ai pattern dell’analisi grafica.

I pattern sono formazioni grafiche che si verificano nel Candlestick, ovvero nel grafico a candele. Specifici movimenti di prezzo determinando specifiche forme, le quali – riprendendo l’adagio del’analisi tecnica – seguono dei modelli precisi e possono essere utilizzate come fossero dei segnali.

Esiste una quantità sterminata di pattern. Alcuni, però, sono particolarmente utili in prospettiva scalping. Il riferimento è soprattutto al pattern “Testa e Spalle”, che segnala una inversione di trend imminente, o quasi. Il Testa e Spalle si verifica quando emerge prima un massimo, poi un calo, poi un massimo ancora più alto. La figura si completa con una decisa inversione di trend.

Altri pattern molto utili in prospettiva scalping sono il Pennant e il Flag. Entrambi, proprio come nell’RSI informano sulla forza o la debolezza del trend. In questo caso, rivelano che il trend è forte. Fanno parte, insomma, della famiglia dei “pattern di continuazione”.

Il Flag si forma quando a un massimo segue un movimento a zig zag in cui ciascun picco positivo è più basso del precedente e ciascun picco negativo e più profondo del precedente, il tutto seguito da un prolungato movimento rialzista.

Il Pendant è simile, con l’unica differenza che i picchi negativi sono uno meno profondo dell’altro.

Chi intende fare scalping e basarsi (anche) sui pattern deve essere bravo a riconoscerli subito, o nel giro di poco tempo, e interpretarli nella maniera corretta. Raramente, infatti, i pattern si trovano nella loro forma pura, stilizzata. Il rischio di fraintendere, e di vedere un pattern in una formazione spura, è tutt’altro che peregrino.

FBS broker con 50$ free e leva 1:3000

Di recente la normativa MiFID ha costretto tutti i broker CFD a un approccio iper-conservativo verso i servizi offerti ai clienti. Ciò, però, non vale per i broker con sede al di fuori dell’Unione Europea, ancora liberi di proporre le più varie condizioni economiche e di farsi giudicare solo dai trader. Tra questi spicca FBS, uno dei broker con la migliore offerta “economica” in assoluto.

Il profilo di FBS Broker

FBS è un broker dalla doppia faccia. E’ sia market mover che ECN. Il trader può dunque decidere se operare in un ambiente “protetto” o se usufruire delle opportunità che il mercato profondo e reale gli offre. Ha sede nella Isole Marshall ma vanta delle solide licenze, dunque non ci possono essere dubbi sulla sua sicurezza. Nello specifico, è regolamentato dalla famosissima Cysec e dalla IFSC, International Financial Services Commission.

La qualità di FBS è dimostrata anche dai numeri. Ovvero, dalla quantità di broker che vi fanno riferimento. Essi sono oltre 9.000.000, distribuiti in ogni parte del globo (190 paesi!).

Gli standard raggiunti da questo broker sono testimoniati anche dai premi che ha di recente conquistato. Dal 2009 al 2011 è stata nominata “Fastest growing broker Asia”. Nel 2013 è stata premiata come miglior broker in Asia e nel sud-est asiatico.

Non ci possono essere dubbi. FBS è un broker sul quale fare affidamento.

I vantaggi di FBS leva 1:3000

FBS vanta caratteristiche particolari, che raramente si trovano nei broker di tutto il mondo, specialmente in quelli europei. Ecco un sunto dei suoi vantaggi.

Leva stratosferica. In un contesto che assiste a una svalutazione della leva, depressa dalla MiFID, FBS propone la leva più alta di tutti i tempi, ovvero la 1:3000.

Assicurazione gratuita. A certe condizioni, FBS consente di assicurare il proprio deposito (si può assicurare dal 10% al 100%). In questo modo è possibile fare trading senza timore di finire sul lastrico.

Metodi di pagamento a misura di cliente. I trader possono versare e prelevare denaro dai propri conti attraverso numerosi canali, la maggior parte dei quali prevede zero commissioni: circuito Visa, circuito Mastercard, Neteller, Perfect Money, Skrill e altri.

Ricche promozioni. Anche da questo punto di vista FBS sembra avere pochi rivali. Non ne ha certo in Europa, in cui la normativa ha ristretto enormemente il margine di azione per i broker che intendano offrire promozioni. Nello specifico FBS propone un bonus di benvenuto di 50 dollari (ritirabile a specifiche condizioni), un bonus del 100% sul primo deposito e altro ancora.

L’offerta di FBS + bonus 50$ gratis

La prima voce in cui FBS eccelle è quella relativa alle tipologie di account. L’offerta è davvero ricca e si sviluppa su binari insoliti per un broker.

  • Conto Cent. E’ l’account dedicato agli assoluti principianti. Ha condizioni economiche veramente vantaggiose. Il deposito minimo iniziale, per esempio, è di 1 dollaro. Lo spread è variabile e parte da 1 pip. Non ci sono commissioni, la leva finanziaria raggiunge 1:1000.
  • Conto Standard. In questo caso, il deposito minimo iniziale è comunque ultra-competitivo, e pari a 100 dollari. Non ci sono commissioni e gli spread partono da 0.5 pip. La leva finanziaria raggiunge lo strabiliante rapporto di 1:3000. Il volume degli ordini possibili è compresa tra 0,01 lotti e 500 lotti.
  • Conto Micro. Questo account è una via di mezzo tra lo Standard e il Cent. Il deposito minimo iniziale è infatti di 5 dollari. Lo spread è anche in questo variabile e parte da 3 pip. Ovviamente, non ci sono le commissioni. La leva, proprio come nello Standard, raggiunge 1:3000.
  • Conto Zero Spread. E’ una specie di account “deluxe”. Infatti, il deposito minimo iniziale è più alto, pari a 500 dollari. Lo spread però, come suggerisce il nome, è ancorato a zero pip. In compenso si pagano le commissioni, comunque molto leggere: 20 dollari a lotto. La leva finanziaria massima è pari a 1:3000.
  • Conto ECN. E’ l’account riservato ai veri professionisti. Non a caso consente di operare in ECN. Il deposito minimo iniziale è di 1000 dollari, lo spread è variabile e parte da 1 pip. Le commissioni sono basse e fisse: 6 dollari a ordine. La leva finanziaria raggiunge 1:500.
  • Conto illimitato. Dedicato ai maestri del trading: il deposito iniziale è di 500 dollari, non ci sono commissioni, lo spread parte da 0.2 pip, è possibile generare volume pari a 500 lotti, non vi è un limite nel numero di posizioni aperte contemporaneamente.

Tutti i tipi di conto (eccetto l’ECN) consentono di fare trading sulle valute, sui metalli, sulle criptovalute, sui CFD. Nello specifico l’offerta comprende ben 35 coppie valutarie, oro, argento, palladio, platino, CFD del Brent, del WTI, del DAX30, Bitcoin, Ethereum, Litecoin, Dash.

Le piattaforme di trading, invece, sono le inossidabili MetaTrader 4 e MetaTrader 5.

Tradeo, Social & Copy trader

Tradeo.com, che ha conferito al concetto di social trading – già esplorato da altri broker – una dimensione nuova e dirompente.  In un panorama molto omogeneo come quelli dei broker CFD forex & criptovalute fa scalpore chi, con la forza delle idee e delle competenze riesce a farsi strada in maniera innovativa. Sullo sfondo, servizi di trading “puri” comunque all’altezza e, anzi, di qualità superiore alla media.

Il Broker Tradeo.com

Innanzitutto, Tradeo.com è un broker sicuro. Lo testimonia, oltre il successo che ha raccolto negli ultimi tempi, il possesso di una licenza erogata dalla Cysec, uno degli enti regolatori più importanti del mondo.

Tradeo.com aderisce inoltre alla normativa MiFID 2, che è tra le più restrittive al mondo (in una prospettiva di tutela assoluta del consumatore). Ciò gli permette di essere presente in buona parte dei paesi europei: Austria, Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Islanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Polonia, Portogallo, Spagna, Olanda, Regno Unito, Romania, Slovenia, Slovacchia.

Ovviamente, il broker possiede una licenza presso buona parte degli enti regolatori di queste singole nazioni.

Tradeo.com è stato creato da un gruppo di trader e di formatori, il cui scopo era creare un servizio di broker innovativo, che partisse da basi diverse rispetto a quanto visto finora. Un servizio valorizzato dal concetto di community e dalla libera circolazione delle conoscenze. Ne è nato una avveniristica offerta di social trading.

Il social trading di Tradeo.com

Tradeo.com non offre il classico servizio di social trading. Questo, anzi, si sviluppa in quattro servizi distinti ma complementari.

  • Copy Trading. I trader possono copiare in automatico gli ordini degli altri trader. A ciascun trader “da copiare” è assegnata una scheda, la quale contiene tutte le statistiche necessarie per operare una selezione efficace. La novità sta, oltre che nell’abbondanza di informazioni, nella possibilità di copiare più trader contemporaneamente. In questo modo è possibile usufruire delle competenze di tutti, come se si stesse diversificando un portfolio.
  • Ricezione gratuita di segnali. I trader, se lo vogliono, possono ricevere segnali gratuitamente e tradare di conseguenza. Un modo innovativo ed efficace di intendere il trading “assistito”.
  • Social Network. E’ possibile dialogare con gli altri trader liberamente su una piattaforma specifica, che ricorda da vicino un social network. Tradeo.com punta allo sviluppo di una community forte e solidale, nel quale le idee e le competenze circolano liberamente.
  • Piattaforma Sentiment. Grazie a questa piattaforma, i trader possono visualizzare i dati che riguardano il comportamento degli altri trader, ovvero indicatori che riflettono in maniera cristallina il sentiment. Un aiuto in più, tanto per i principianti quanto per i professionisti.

L’offerta di Tradeo.com

Sullo sfondo, servizi di trading classici, per giunta di ottimo livello.

Grazie a Tradeo.com è possibile fare trading con i CFD di oltre 150 asset i quali comprendono coppie valutarie, criptovalute, azioni, materie prime e indici.

  • Conto demo gratis
  • webinar didattici gratis
  • Social & copy trading
  • metatrader, web trader e app per mobile

In generale, viene proposto un ambiente ideale nel quale tradare. Gli spread per esempio, sono tra i più bassi del mercato, non ci sono commissioni.

Leva finanziaria da 1:30 fino a 1:200

I dettagli completi sulla leva finanziaria e su come qualificarsi Clienti Professionali (secondo la normativa ESMA 2018) e raggiungere la leva di 1:200 è presente sul sito internet. 

I trader che risiedono fuori Europa possono ottenere la leva finanziaria massima di 1:200 senza la necessità di qualificarsi come Clienti Professionali.

Account Demo gratuito

Viene messo a disposizione un account demo nel quale fare pratica (con 50.000 dollari demo).

D’altronde, Tradeo.com eccelle anche sul lato della formazione / assistenza. Vengono organizzati dei webinar con cadenza settimanale, sono messi a disposizione video tutorial, a ciascun trader su richiesta è assegnato un coach in carne ed ossa pronto a rispondere ai suoi dubbi.

Insomma, Tradeo.com è un broker da prendere in considerazione perché offre servizi di qualità, ben organizzati, dalla portata innovativa.

Guida Iqoption e 24option a confronto

Oggi portiamo alla vostra attenzione una recensione e guida IQoption e 24option a confronto. Due broker opzioni binarie che vantano numerosi clienti in tutto il mondo. Vi parleremo nel dettaglio dei broker opzioni binarie IQoption e 24option. Questo confronto vuole essere una chiave di lettura tra i numerosi broker opzioni binarie presenti sul mercato e che apparentemente sembrano avere tutti le stesse caratteristiche: ma non sempre è così! Ogni broker offre dei vantaggi differenti che non sempre per i trader, soprattutto chi è alle prime armi, è facile cogliere. Le recensioni di ciascun broker sono visualizzabili sul nostro sito, e vi invitiamo anche a consultare i siti ufficiali di ciascuno per prendere visione dei termini e delle condizioni.

Avviso di rischio: il trading online è un’attività speculativa e il vostro capitale potrebbe essere soggetto a rischio e perdite

IQoption e 24option: broker opzioni binarie regolamentati

  • IQoption attualmente è uno dei broker opzioni binarie 60secondi più forti e affermati sul mercato. Il broker è un marchio di IQoption Europa Ltd, con sede a Cipro. Con delle importanti licenze come la CySEC n.247/14, opera in modo trasparente, sicuro e affidabile sul mercato garantendo elevati standard di sicurezza nelle negoziazioni, grazie anche alla professionalità e alla tecnologia utilizzata per la sua piattaforma di trading IQoption.
  • Anche il broker 24option è un broker opzioni binarie regolamentato e certificato  dalla CySEC con Licenza n.207/13, dalla Consob per poter operare regolarmente in tutta Europa, garantendo ai trader la massima trasparenza nelle transazioni. 24option è un marchio Rodeler Limited con sede a Cipro. E’ sponsor ufficiale del Club Juventus e dell’Olympique Lyonnais.

Conti di trading: IQqption vs 24option

Attivare un account con il broker IQoption è molto semplice e rapido. Il broker ti offre l’opportunità di attivare:

  • Un conto demo gratuito, ottimale per gli utenti che per la prima volta operano con il trading binario. Il conto demo gratuito consente loro di conoscere e studiare la piattaforma IQoption 4.0 attraverso il quale poter negoziare tra circa 13 asset, utilizzando 1.000 euro virtuali, senza alcun limite di tempo, alle stesse condizioni reali di mercato e senza alcun rischio per il proprio capitale.
  • Un conto reale di trading, solitamente attivato dopo aver provato con un conto demo gratuito. Questo conto è adatto a tutti i trader, viene attivato effettuando un deposito minimo di 10 euro e consente di scegliere tra oltre 100 asset di valute, indici, azioni, materie prime.
  • i trader esperti possono attivare un conto vip, con deposito minimo iniziale di 3.000 euro, con il quale poter negoziare oltre 100 asset

Il broker opzioni binarie 24option lascia scegliere ai trader il tipo di conto adatto e che gli permetta di ottimizzare l’esperienza di trading binario.

  • A seguito della registrazione è previsto un conto demo gratuito che può essere attivato su richiesta all’Account Manager. Il conto demo è gratuito, illimitato nel tempo e può essere reintegrato.
  • Una volta testata la piattaforma di trading 24option è possibile attivare un conto reale, tra quelli disponibili in base alle esigenze, a partire da un conto Basic, un conto Silver, un conto Gold, un conto Platinum e infine un conto Diamond. Si tratta di conti reali con deposito iniziale a partire da 250 euro che assicurano rendimenti fino all’88%. In base al tipo di conto offrono diversi livelli e numerosi servizi di supporto, formazione al trading e strumenti di trading per migliorare e ottimizzare il trading opzioni binarie con 24option. 24 option offre ai trader diversi tipi di vantaggi.

Trade minimo e deposito minimo IQoption e 24option

Il trade minimo per il broker IQoption è pari a 1 euro che lo pone in netto vantaggio rispetto a 24option in cui il trade minimo ammonta a 24 euro. Anche per quanto riguarda il deposito minimo IQoption è molto più competitivo in quanto occorrono soli 10 euro per attivare un conto reale, contro i 250 euro per aprirne uno con 24option.

Piattaforma trading opzioni binarie a confronto

  • Il broker opzioni binarie IQoption attualmente vanta in assoluto la migliore piattaforma di trading binario, che si pone su un livello superiore rispetto alle altre concorrenti per le tecnologie avanzate con le quali è stata interamente riprogettata. E’ nettamente superiore anche a quella del broker 24option. La nuova IQoption 4.0 presenta nuove caratteristiche grafiche professionali, è molto veloce nell’eseguire gli ordini e allo stesso tempo dall’interfaccia semplice, adatta per questo a tutti i trader. Con essa è possibile negoziare oltre 100 strumenti finanziari con rendimenti che arrivano fino all’92%*. Rispetto al passato, la piattaforma non prevede rimborsi in caso di errori nelle previsioni effettuate.
  • 24option utilizza una piattaforma altrettanto innovativa e tecnologicamente avanzata per il trading binario, ma di livello inferiore rispetto alla IQoption 4.0 (leggi QUI la guida alla piattaforma 4.0 di Iqoption)

Per provare entrambe le piattaforme di trading e dare le personali valutazioni vi consigliamo di provare con il conto demo gratuito. Inoltre entrambe le piattaforme sono disponibili per diversi dispositivi, scaricando gratuitamente l’app su Google Play e su App Store.

Formazione e servizi: IQoption e 24option

  • La formazione al trading rappresenta uno dei punti di forza del broker rispetto a IQoption. Infatti 24option ha una sezione molto approfondita sulla formazione al trading, curando i vari livelli di conoscenza dei trader, dalle basi, al livello intermedio, al livello più avanzato. Questo è un dato molto importante in quanto alla base di risultati ottimali vi è necessariamente una formazione curata e approfondita. Tra gli strumenti di formazione troviamo:
    • Webinar gratuiti
    • eBook del trading
    • eBook interattivo
    • Video Tutorial
    • Guida su chiusura anticipata
    • Guida su come calcolare la scadenza

Perché scegliere IQOption?

  1. Broker certificato CySEC
  2. Conto Demo gratuito illimitato
  3. Diverse tipologie di conti reali di trading
  4. Piattaforma IQoption 4.0, attualmente la migliore e la più avanzata tra tutti i broker opzioni binarie (leggi QUI guida piattaforma 4.0 iqoption)
  5. Deposito minimo 10 euro, trade minimo 1 euro
  6. Rendimenti elevati fino all’92%*
  7. Oltre 100 strumenti negoziabili tra Valute, Indici, Azioni, Materie Prime
  8. Tutela dei fondi

Perché scegliere  24option?

  1. Broker certificato CySEC
  2. Conto Demo gratuito
  3. Conti reali di trading dal Basic al Diamond, sulla base delle esigenze dei trader
  4. Diversi tipi di bonus per i trader
  5. Rendimenti fino all’89%*
  6. Oltre 100 strumenti su cui negoziare
  7. Formazione efficiente e di livello superiore
  8. Webinar gratuiti
  9. Supporto personale e professionale

*rendimenti in caso di successo della previsione del trend

Petrolio volatile, borse in rosso, brexit fa tremare la sterlina

Quotazioni petrolio e previsioni

Ancora volatile il prezzo del petrolio dopo il rimbalzo di lunedì che aveva dato segni positivi di rafforzamento dei mercati. Oggi il greggio invece torna debole e torna anche l’incertezza della crescita economica della Cina. Gli investitori sono attenti all’eccesso delle scorte di greggio globali e al calo della domanda. Intanto negli Stati Uniti il numero degli impianti di trivellazione è passato da 439 agli attuali 413.

Intanto l’Aie ( Agenzia Internazionale dell’Energia) effettua una previsione dei prezzi del petrolio che si avrà con una brusca risalita solamente nel 2017. Ciò avverrà per effetto del riallineamento dell’offerta alla domanda, anche se le scorte accumulate freneranno il ritmo di recupero dei prezzi e il recupero sarà comunque graduale. Infatti nel 2014 e nel 2015 l’offerta ha ecceduto la domanda con un surplus di circa 1,1 milioni di barili al giorno e fino al 2021 si prevede un aumento della produzione di 4,1 milioni di barili al giorno.

Durante la conferenza IHS CERAWeek che si tiene a Houston, in Texas  il segretario generale dell’Opec Abdalla Salem el-Badri, dopo il rally dei prezzi del pretrolio, ha affermato come l’eccessivo accumulo di scorte sia un problema e che a provocare lo squilibrio tra domanda e offerta  sia stata la produzione di gas di scisto. Intanto secondo il segretario generale, a seguito di un primo accordo tra Arabia Saudita e Russia, il primo passo da fare è quello di congelare la produzione.

L’ipotesi di Brexit colpisce la sterlina

Oggetto di un acceso dibattito con il premier britannico Cameron è la campagna elettorale promossa dall’attuale sindaco di Londra, Boris Johnson, sulla probabilità che la Gran Bretagna possa uscire dall’Unione Europea. Tutto ciò ha avuto delle rapide ripercussioni sulla sterlina, crollando ai minimi da quasi sette anni contro il dollaro. La sterlina infatti perde lo 0,23% scendendo a 1,4106 contro il dollaro.  L’aspra battaglia in campagna elettorale continua, mentre è atteso il 23 giugno prossimo, giorno in cui si voterà il referendum per l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea.

brexit sterlinaDal grafico si nota come la Sterlina sia molto debole nei confronti dell’euro.

Investire sul petrolio

Dal 2009 a oggi il prezzo del petrolio non è mai stato così basso. La volatilità del prezzo del greggio ha portato molta instabilità sui mercati, con un crollo delle quotazioni dei titoli petroliferi. E’ dunque necessario muoversi con prudenza.  Il petrolio rappresenta da sempre una possibilità di investimento per diversificare il proprio portafoglio. I futures sul greggio che è possibile negoziare sono il WTI e il Brent Crude Oil. Il WTI è il greggio degli USA che viene quotato alla Borsa di New York, mentre il Brent Crude Oil è scambiato alla Borsa di Londra.

BRENT wti spread trading

E’ possibile investire sull’oro nero sfruttando l’elevata volatilità dei prezzi sfruttando diversi strumenti finanziari:

  • Trading con broker opzioni binarie
  • Trading di azioni con broker cfd o banche
  • Acquistando in Borsa azioni legate alle principali società del settore petrolifero (Eni, Saipem, Saras, Terna, Bernstein, Tenaris)
  • ETC legate al prezzo del petrolio, sfruttando le leve finanziarie

Segui il trend e guadagna con i mercati finanziari

Le news macroeconomiche delle prossime settimane creeranno molto movimento e non mancheranno le occasioni per investire e guadagnare con il trading online. Vi suggeriamo di seguire i webinar formativi dove si analizzano in tempo reale i mercati e le migliori opportunità di investimento (vedi qui) oppure potete seguire il trend con le opzioni binarie che in modo semplice e intuitivo vi mettono subito in gioco.

Seminari trading live forex 2017 in Italia: elenco città

Sono molti i broker forex e cfd che periodicamente programmano degli eventi, quali seminari live gratuiti, corsi forex trading e workshop, presso le principali città europee, ma anche in Italia. Questi eventi contano numerosi partecipanti: esperti di trading forex, che condividono le proprie esperienze, le proprie tecniche; trader alle prime esperienze e trader professionisti, che hanno l’opportunità di approfondire diversi temi, per confrontarsi, per acquisire nuove competenze, per migliorarsi e ottimizzare le proprie strategie.

seminari trading

Tra gli eventi in programmazione nel 2017 in Italia vi consigliamo la partecipazione ai seminari gratuiti forex presentati da due broker forex: XM e Swissquote.

Seminari trading forex 2017

Firenze, Genova, Venezia, Milano, Napoli e Catania con il broker XM

Tra i seminari gratuiti forex 2017 in Italia da non perdere, vogliamo segnalarvi quello che sarà presentato dal broker forex XM e tenuto dal rinomato esperto di trading forex il docente Dott. Lorenzo Sentino. Dopo il successo del precedente evento organizzato a Napoli il 28 Novembre scorso, il broker XM ha programmato un altro importante seminario forex live, che si terrà a Bari il 2 Aprile prossimo e consentirà a tutti i trader di acquisire delle importanti conoscenze sulle basi del trading forex online ma soprattutto di studiare le diverse strategie del trading intraday.

Firenze 27 Ottobre 2017

Il seminario gratuito forex XM è aperto a tutti i trader con un conto reale XM (anche senza deposito) dalle 10:00 alle 17:00 e con pranzo a buffet offerto da XM.com.

Per il seminario trading di Firenze sarà possibile ottenere il VPS forex gratis per 2 mesi per tutti i partecipanti.

Il seminario sarà focalizzato sullo studio della psicologia del trend nei mercati finanziari con applicazioni pratiche tramite l’indicatore Ichimoku (versione MT4 e avanzata e con expert advisor).

Milano 23 Novembre 2017: IT Forum Milano

XM.com sarà presente pure a Milano per l’atteso evento nazionale sul trading online IT Forum (palazzo delle Stelline). In tale occasione sarà possibile conoscere lo staff di XM.com e seguire interventi, didattica e formazione gratuita con il Dott. Lorenzo Sentino.

Cosa puoi imparare al seminario forex trading

Il seminario forex avrà i seguenti obbiettivi formativi:

  • Riguardo all’analisi tecnica, la conoscenza di supporto, resistenza e trend.
  • Ichimoku cloud e ichimoku EA MT4 avanzato con strategie trading complete e studi su trades su conti reali
  • Lo studio delle strategie di trading con l’indicatore SuperTrend
  • Conoscere l’oscillatore RSI e le bande di Bollinger
  • Lo studio delle strategie sulla tecnica dello spread trading intraday e correlazioni forex

Sarà un’ottima occasione per conoscere lo staff  XM, per interagire direttamente con gli esperti di trading e acquisire importanti conoscenze sul trading forex online.

I posti per la partecipazione al seminario sono limitati, dunque ti consigliamo di riservare il tuo posto cliccando qui.

Cosa riceveranno i partecipanti al corso trading?

  • offerta speciale di XM.com (VPS gratis per 2 mesi e indicatori avanzati*)
  • 1 indicatore di trend mt4 gratis
  • 1 buono di 25€ per acquistare indicatori o expert advisor avanzati offerti dal Dott. Lorenzo Sentino
  • 1 ebook di spread trading

*Si applicano Termini e Condizioni.

Seminari live Swissquote 2017 

Un altro broker forex molto importante che fornisce un ottimo servizio alla formazione trading è il broker Swissquote. In particolare nell’ ambito di corsi forex live, sul sito ufficiale del broker troviamo diversi appuntamenti per partecipare ai seminari live e corsi forex trading tenuti dal team Swissquote in diverse città italiane, come:

  • ”Prevedere la borsa è possibile? Studiare il passato, per conoscere il futuro”
  • ”Impara a costruire e ottimizzare le tue strategie di trading”
  • “Fractals intraday sul dax”
  • Ichimoku e algoritmi

I seminari live forex saranno tenuti da diversi esperti forex, che si occuperanno di fornire tutte le nozioni base del trading forex online per trader alle prime armi, ma allo stesso tempo anche per i trader più esperti vi sarà la possibilità di studiare le migliori strategie di trading forex, come utilizzare gli indicatori e soprattutto vi sarà la possibilità di potersi confrontare con degli esperti di forex per poter migliorare e ottimizzare le proprie competenze su questo settore.

Prenotare la propria partecipazione ai corsi forex trading Swissquote è molto semplice, basta cliccare qui e scegliere la città di interesse più vicina a te. Affrettati i posti disponibili sono limitati.

 

Banche adesso più sicure: maxidecreto del Governo

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi (S) con il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan a palazzo Chigi a RomaDopo diversi rinvii e attese il Consiglio dei Ministri vara la riforma delle banche, escludendo la parte che riguarda i quattro istituti locali falliti (banche Etruria, Marche, Chieti e Ferrara), affidate invece a un altro decreto del ministero dell’Economia.

Dopo l’ok di Bruxelles rimangono confermate invece le nuove garanzie per le banche che si trovano in difficoltà, le agevolazioni sulle garanzie immobiliari e ipotecarie, la riorganizzazione delle banche di credito cooperativo in una sola holding.

Renzi spiega che la riforma ha l’obiettivo principale di rafforzare il nostro sistema bancario, per renderlo più resistente agli shock, mettere gli istituti di credito nelle condizioni di finanziare adeguatamente l’economia reale al fine di favorire la crescita e l’occupazione. Renzi inoltre spiega che nel decreto mancano le misure che riguardano le quattro banche fallite e che i meccanismi dei rimborsi per i risparmiatori saranno avviati da un altro decreto ministeriale che varrà varato nei prossimi giorni. Ma vediamo da vicino i singoli aspetti della riforma.

falling-marketsBanche di credito cooperativo: nasce una nuova holding capogruppo

Innanzi tutto con la riforma nasce l’idea di una holding capogruppo con un patrimonio di almeno un miliardo di euro, che si costituirà entro 18 mesi e accoglierà le 364 banche di credito cooperativo che operano in Italia. Questa nuova società vincolerà le singole banche di credito cooperativo con contratti di coesione che le assegneranno poteri di indirizzo strategico, di vigilanza ecc., garantendo sempre la loro autonomia. Le banche comunque potranno scegliere se aderire o meno alla holding e dunque rimanere cooperative, a patto che abbiano un patrimonio minimo di 200 milioni di euro e di versare allo Stato il 20% per mantenere le riserve.

Garanzia statale per le sofferenze bancarie

Con l’ok di Bruxelles si avvia anche un meccanismo di garanzia, la c.d. Garanzia cartolarizzazione sofferenze (Gacs), che consente alle banche in sofferenza di richiedere l’attivazione di tale garanzia. Non è un vero e proprio aiuto di Stato in quanto tale garanzia verrà remunerata in riferimento ai prezzi di mercato dei contratti di assicurazione dal rischio di default delle banche italiane.

Garanzia immobiliari e ipotecarie

Il decreto inoltre contiene un’importante misura che consente di ridurre notevolmente le tempistiche di recupero e di esame delle garanzie immobiliari e ipotecarie, per i crediti vantati dalle banche. In questo modo vengono eliminati dunque dalla legge delega sui fallimenti alcune norme che prevedono tempi di approvazione molto più lunghi. Tra queste misure vi è anche lo stop per tutto il 2016 dell’imposta di registro.

Le borse reagiscono positivamente

Titoli azionari bancari al rialzo

Le principali notizie rassicuranti nel settore bancario hanno spinto al rialzo alcuni dei titoli bancari che avevano sofferto. Si registrano movimenti di recupero che potrebbero essere intesi come reazioni tecniche da ipervenduto.

Ecco giustificato il motivo per cui da inzio anno 7 titoli azionari su 10 dei maggiori ribassi appartengono ad istituti bancari:

crollo azioni banche italiane

Tra i vari titoli a peggior perfomance rimane MPS che ha perso quasi il 63%, seguono UBI Banca e Banco Popolare (che si apprestano ad una fusione aziendale). Destano preoccupazioni anche le quotazioni di Unicredit che ha perso da inizio anno quasi il 40%.

Prospettive e previsioni di borsa per Unicredit

Non si placa la tendenza ribassista delle quotazioni di Unicredit che hanno solo realizzato un rimbalzo dai minimi del 2012. 

UNCRDWeekly

Il grafico weekly sopra rappresentato ci mostra un potenziale rimbalzo dai livelli attuali fino a 3.55 euro e successivamente finoa 4.40. Tuttavia non ci sono segnali trading che ci possono confermate tale movimento di rimbalzo e quindi non si può valutare un entrata rialzista a basso rischio. La minaccia di nuovi minimi è sempre altamente probabile in questo momento di forte indecisione dei mercati finanziari.