Home » Tag Archivi: piattaforma trading

Tag Archivi: piattaforma trading

Piattaforma trading online: meglio MetaTrader o i software proprietari?

Quella della piattaforma di trading online rappresenta una delle scelte più importanti che il trader alle prime armi deve affrontare, anche perché proprio da questa scelta dipende, in una parte non trascurabile, la sua chance di successo nel trading. Dunque, non va presa affatto alla leggera.

Le alternative, in genere, disegnano due scenari: l’utilizzo di una delle piattaforme della serie MetaTrader, l’utilizzo della piattaforma proprietaria del broker.

Fai trading con il forex e le azioni con leva finanziaria da 1:30 fino a 1:500! confronta i conti trading esma e non esma con metatrader [clicca qui per maggiori informazioni]

Nell’articolo che segue offriremo una panoramica sull’argomento piattaforma di trading online e forniremo qualche indicazione per sceglierla con cognizione di causa.

Perché la piattaforma di trading è importante

Sull’importanza della piattaforma di trading online, e sull’impatto che esercita nell’attività di investimento speculativo, non ci possono essere dubbi. Chi non è consapevole di questo ruolo, e sceglie in fretta e senza far precedere la scelta a un’attenta fase di valutazione, se ne rende conto a sue spese, una volta fatto l’esordio nel mercato.

La piattaforma di trading occupa un ruolo di primo piano per tutta una serie di motivi. In primo luogo, perché rappresenta l’interfaccia tra l’utente e il mercato reale. E’ un software di interazione a tutti gli effetti, e se questa interazione non si sviluppa sui binari dell’efficienza, della precisione e della chiarezza i rischi possono essere molteplici. Se la piattaforma non è all’altezza, per esempio, vi è il rischio di fraintendere alcune evidenze o, peggio, di vedere i propri ordini eseguiti in ritardo.

Un altro motivo risiede nei cambiamenti che hanno riguardato le piattaforme negli ultimi anni. Da semplici terminali utente-mercato, sono diventati dei veri e propri software di supporto. Il riferimento è alla possibilità di integrare all’interno della piattaforma strumenti analitici, strategici e operativi. Anzi, nella stragrande maggioranza dei casi (o almeno dovrebbe essere così) le piattaforme integrano alcuni di questi strumenti di default.

Alla luce di questa importanza, del ruolo che giocano, una piattaforma dovrebbe essere:

Semplice da fruire. C’è interfaccia e interfaccia. Esse possono essere complete, oppure complete e accessibili allo stesso tempo. Ovviamente, è bene preferire le piattaforme che rispondino positivamente a questo secondo criterio. Trovare lo strumento che si cerca in un tempo minimo, avere tutto sotto controllo con un singolo colpo d’occhio, sono caratteristiche in grado di recare beneficio all’attività di trading.

Ricca di strumenti. Una piattaforma dovrebbe essere ricca di strumenti di default. Strumenti innanzitutto analitici, come indicatori e oscillatori. In aggiunta, dovrebbe essere compatibili con strumenti scaricabili in seguito, specie se riguardanti le attività di beta testing.

Veloce ed efficiente. Lo scopo principale di una piattaforma è garantire che gli ordini vengano inoltrati secondo le direttive dei trader, e che soprattutto vengano inoltrati nella maniera più rapida possibile. Dunque, è questo uno dei criteri (velocità mista a precisione) che distingue una buona piattaforma da una pessima piattaforma.

MetaTrader vs Piattaforma proprietaria

Come già anticipato, la scelta è tra le classiche piattaforme MetaTrader e le piattaforme proprietarie. Per inciso, le piattaforme proprietarie sono quelle realizzate dai broker stessi o per conto dei broker, o che per lo meno vengono associate a queste.

+

Di contro, MetaTrader è la serie di piattaforme più famosa in assoluto, la piattaforma per antonomasia. In genere, si parla di MetaTrader 4 e MetaTrader 4. La versione quattro, in particolare, ha anche un valore storico, in quanto ha rappresentato per tanti anni la prima scelta di chi, tra la gente comune (e non solo) ha iniziato a interessarsi al trading.

Ad ogni modo, qual è l’alternativa migliore? Le MetaTrader o le piattaforme proprietarie? Se si dovesse rispondere su due piedi, la preferenza andrebbe alle piattaforme MetaTrader. D’altronde sono rinomate per la loro affidabilità, e la loro efficacia è testimoniata da migliaia e migliaia di broker in giro per il mondo.

Tuttavia, esistono un paio di casi in cui le piattaforme proprietarie potrebbero essere prese in considerazione, ovvero quando le piattaforme proprietarie sono oggetto di numerosi feedback positivi, quando presentano un grado di compatibilità agli strumenti analitici e operativi (indicatori, oscillatori, EA) paragonabile alle MetaTrader, quando sono sponsorizzate o comunque supportate da broker famosi.

Spectre.ai, la prima piattaforma di trading broker-free

Spectre.ai lancia una piattaforma trading piena di novità e broker-free. E’ infatti uno strumento di trading sui generis, che rompe con la tradizione e che apre uno scenario per un ripensamento dello stesso concetto di “piattaforma”.

Spectre.ai è infatti la prima piattaforma di trading che, per funzionare, non necessita di un broker. Fino a questo momento, i trader hanno vissuto come fondamentale e indissolubile il binomio broker-piattaforma. Oggi, Spectre.ai suggerisce che un modo diverso di intendere l’investimento speculativo è possibile. Ecco cosa c’è da sapere su Spectre.ai.

Spectre.ai: di cosa si tratta

Proprio come si legge nella home del sito ufficiale, Spectre.ai è una piattaforma di trading completamente broker-free. Ciò significa che non richiede l’intervento di un broker, o comunque di un ente terzo, che faccia da intermediario. Questo è un chiaro punto di rottura, e rispetto all’approccio market maker, e rispetto all’approccio ECN. Anche in quest’ultimo caso, infatti, il contributo del broker è (era) importante per consentire all’investitore di agire nel mercato.

A sostituire i broker vi è una blockchain. Nello specifico, gli smart contracts del sistema Ethereum. Ecco che, nuovamente, la tecnologia della blockchain trova una applicazione che va oltre la certificazione dei pagamenti, e si inserisce a pieno titolo nel campo dell’intermediazione.

Il modello (operativo e di business) di Spectre.ai sembra sulla carta molto solido. Ma entriamo nei dettagli.

L’offerta di Spectre.ai

In primo luogo, va detto che Spectre.ai è una piattaforma di trading completamente browser. Ciò significa che non è necessario installare un software, il ché è certamente una comodità non da poco. Per adesso non esiste una versione mobile ma, stando agli sviluppatori, essa verrà implementata entro la fine dell’anno.

Spectre.ai punta a garantire in tutti i momenti la liquidità per le transazioni. Si tratta di una promessa realistica: la liquidità è quella degli investitori che possiedono Ethereum. Proprio qui si intuisce una delle tante particolarità di Spectre.ai: è possibile fare trading solo in Ethereum.

Oltre a essere la prima piattaforma broker-free, dunque, è la prima piattaforma in criptovalute che consente un’attività di trading a trecentosessanta gradi. L’offerta è ampia, e non sfigura rispetto alle coppie piattaforma-broker cui siamo stati abituati in questi anni: valute fiat, criptovalute, indici, azioni, obbligazioni, persino materie prime. L’unica differenza è che, appunto, si fa trading in Ethereum.

Un altro punto a favore di Spectre.ai, e che fa il paio con quelli già citati, riguarda il deposito. Si può fare trading direttamente dal proprio wallet, senza depositare nulla nella piattaforma. Tuttavia, è possibile anche fare trading depositato denaro (crypto) nella piattaforma. In tal caso, si potrà investire nelle smart option, strumenti molto simili alle opzioni binarie, le quali propongono un ROI medio del 75% (ma può arrivare al 200%).

  • opzioni binarie (esma non le può abolire in questa piattaforma)
  • rendimenti variabili fino al 200%
  • scadenze personalizzabili da 5 minuti fino a giorni o mesi
  • possibilità di investire su azioni, indici, forex
  • piattaforma web
  • calendario trading
  • ethereum based (puoi depositare criptomonete Ethereum e se non le hai le puoi comprare da QUI)
  • nessun broker controparte

L’unico vero (grande) limite è dato dal trade minimo, che consiste in una quantità di Ethereum variabile. Essa, infatti, deve equivalere, al momento dell’ordine, a 10 dollari.

Spectre.ai è sicuro?

La risposta è… Sembra di sì. Ovviamente, occorreranno mesi se non anni per verificare le garanzie di sicurezza che la piattaforma si arroga. Tuttavia, le premesse sono ottime, anche perché la blockchain di Ethereum ha già dimostrato la sua efficacia e il modello operativo, almeno a rigor di logica, appare scevro da contraddizioni.

Anche perché, a dire il vero, il denaro dei trader, non essendoci un deposito, non entra mai in possesso di Spectre.ai. Eccetto, ovviamente, che si scelga di depositarlo e di fare trading con le Smart Option. In quel caso, comunque, sono protette dalle garanzie di sicurezze derivanti dalla blockchain di Ethereum.

L’unico “obolo” che Spectre.ai è una commissione. Ciò è positivo: la piattaforma non guadagna quando il trader perde, non guadagna quando il trader vince. Semplicemente, guadagna quando il trader trada.

Banc de binary: broker opzioni binarie che si è distinto

Banc De Binary: l’eccellente Broker di Opzioni Binarie

Banc De Binary è uno dei principali broker di opzioni binarie in Europa, gestito da “Banc de Binary Ltd” e regolamentato ad operare dalla CySEC con Licenza n. 188/13. Il broker è autorizzato ad operare anche in Italia dalla Consob con Licenza n. 13007532 del 2013. Certificazione che consentono al broker di garantire ai suoi trader un elevato livello di protezione sui servizi forniti.

Nasce agli inizi del 2009, oggi è uno dei broker leader nelle opzioni binarie e vanta un elevato numero di clienti; infatti sono circa 250.000 i possessori di un conto di trading che hanno scelto di fare trading di opzioni binarie con Banc De Binary.

bdbinary

Banc De Binary è partner ufficiale della squadra di calcio “Liverpool F.C.”; inoltre è titolare di numerosi riconoscimenti e premi per la migliore piattaforma di opzioni binarie, per l’efficienza dei servizi ai clienti.

Leggi Articolo »

IQoption: nuova piattaforma in anteprima!

La nuova Piattaforma di trading Iqoption 4.0

In una nostra precedente recensione sul Broker Opzioni Binarie Iqoption, avevamo parlato anche della piattaforma di trading che è in assoluto tra le migliori sul mercato per il trading 60 secondi e per creare i robot opzioni binarie.

Ma dopo 12 mesi di lavoro, il Broker opzioni binarie Iqoption annuncia ai suoi trader l’uscita della nuova versione della Piattaforma di Trading: la Piattaforma Iqoption 4.0.

E’ la piattaforma da sempre attesa dai trader che finalmente, nel mese di Dicembre, potranno fare una nuova esperienza di trading online con una piattaforma interamente riprogettata, assolutamente nuova e pensata con la tecnologia WEBGL.

vai al sito ufficiale www.iqoption.com

La nuova piattaforma Iqoption 4.0 si presenta completamente innovata, con una grafica molto semplice ed intuitiva ma con funzioni molto professionali anche per i trader più esperti – (vedi video sotto).

Tutte le novità di Iqoption 4.0

Leggi Articolo »

Plus500: Negozia su CFD azioni, Forex, indici e petrolio

Il Broker CFD forex Plus500 UK appartiene al gruppo Plus500 Ltd, società quotata dal 2013 sulla Borsa di Londra. La società è presente anche a Cipro con la Plus500CY ltd. Il sito ufficiale è www.Plus500.com

+
Le opinioni sul broker Plus500 sul web sono molto positive e dopo 5 anni di presenza in Italia si è mostrato un broker affidabile e sicuro. Ecco perchè è considerato uno dei migliori broker CFD forex per chi vuole fare trading con una piattaforma trading intuitiva, semplice e veloce soprattutto per gli smartphone.

La società offre i suoi servizi anche tramite Plus500CY Ltd che è autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (licenza n. 250/14) e con passaporto Consob con n.10062415 del 2010, per la negoziazione di prodotti finanziari per il trading online di oltre 2000 strumenti quali CFD su Azioni, Forex, Materie Prime, ETF.

Come detto nel 2013 Plus500 Ltd è stato quotato in Borsa di Londra e sempre nello stesso anno introduce il primo CFD Bitcoin al mondo.

Dal 2015 il gruppo Plus500 è sponsor ufficiale della squadra spagnola Atlético de Madrid.

Comunicato Plus500

Plus500 ha comunicato al mercato di una scelta molto importante e a favore dei traders, ovvero l’eliminazione degli swap. E’ un esperimento che serve a Plus500 per accrescere e migliorare i propri servizi per i trader. Lavorare senza swap (rollover) è sicuramente un grande vantaggio che permette di risparmiare tanti soldi di commissioni inutili.

Abbiamo curato questa recensione considerando i pareri dei trader che si ritengono molto soddisfatti e da uno studio del sito ufficiale di Plus500, che potete visitare cliccando qui di seguito www.plus500.it e dal quale poter scaricare gratuitamente il software di negoziazione in meno di 5 minuti.

I prodotti offerti su Plus500

Plus500 negozia:

  • CDF di Azioni italiane, europee e americane: nessuna commissione, spread bassi tra i prezzi di acquisto e di vendita e leva finanziaria (ha recentemente aggiunto le azioni CFD di Ferrari e le quotazioni di Posteitaliane)
  • CDF sugli Indici di Borsa (come il FTSEMIB italiano, il DAX tedesco, il CAC40 francese): nessuna commissione, prezzi in tempo reale gratuiti
  • CDF sulle Materie prime (quali petrolio, oro, argento, gas naturale): nessuna commissione
  • CDF sui Cambi: nessuna commissione,  leva finanziaria
  • CDF su Opzioni (vedi come abbiamo guadagnato con le nostre guide alle opzioni con plus500 -> leggi qui)
  • CDF su ETF: nessuna commissione

La piattaforma trading di Plus500

La piattaforma trading di Plus500 è una delle migliori piattaforme se si desidera fare trading CFD. E’ molto semplice ed intuitiva e può essere utilizzata via Web oppure installandola sul pc, ma anche scaricando le Apps per Android e iPhone. Il tutto senza commissioni o altre spese.

Il modo più semplice per fare esperienza di questa Piattaforma è quello di scaricare il software gratuito, aprire un conto e negoziare con somme virtuali.

Aprire un conto demo gratuito ti offre diversi vantaggi:

  • Nessuna limitazione di tempo
  • Condizioni reali di negoziazione
  • Nessun rischio per il tuo capitale
  • Controllo e simulazione delle strategie di negoziazione
  • Assistenza online

Come fare trading con Plus500

Quindi una volta scelto se aprire un conto reale con almeno 100 € + un conto demo gratuito puoi iniziare a negoziare.

Le quotazioni sono in tempo reale e i grafici sono personalizzabili con i principali indicatori di trading come Bollinger, RSI, Stocastico o medie mobili.

Puoi valutare dunque i trend di mercato, per sapere se il trend è Rialzista, Ribassista o Laterale.

  • In caso di trend Rialzista devi piazzare un ordine BUY sul primo supporto importante disponibile
  • In caso di trend Ribassista devi piazzare un ordine SELL sulla prima resistenza importante disponibile
  • Se il trend è Laterale non devi fare nulla

Depositi e Prelievi su Plus500

Finanziare e prelevare fondi dal proprio conto è un procedimento molto veloce e semplice. Per entrambe i processi sono accettati le principali Carte di Credito (Visa, MasterCard), Paypal, Postepay, Skrill e bonifico bancario. Non sono accettati rimesse in contanti

Il deposito minimo previsto è di 100 €.

Per quanto riguarda il procedimento di prelievo, per ottimizzare la protezione dei fondi e per verificare la proprietà dei metodi di pagamento utilizzato, basta convalidare il conto inviando una copia dei documenti e una copia di un documento che provi la residenza.

Assistenza ai Trader

Plus500 offre ai suoi clienti un efficiente supporto per tutti i problemi che i trader possono incontrare sulla piattaforma, con la possibilità inoltre di poter interagire in 16 lingue differenti, 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Risk Warning: il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il suo denaro.