Home » Tag Archivi: trading automatico

Tag Archivi: trading automatico

Metatrader: la migliore piattaforma trading

metatrader mobileMetaTrader, o per meglio dire le soluzioni della serie “Metaquotes”, risultano tra le piattaforme trading più diffuse in assoluto per il forex. Sono le preferite dei broker forex e cfd. Sono pochi i broker forex che fanno riferimento a piattaforme proprietarie. La popolarità di MetaTrader è giustificata?

La verità è sì. Il marchio, infatti, rappresenta lo stato dell’arte per una piattaforma di trading online, il giusto mix tra accessibilità (per i principianti) ed efficacia.

MetaTrader 4

Le versioni più recenti sono MetaTrader 4 e MetaTrader 5. Nonostante quest’ultimo abbia fatto il suo esordio quasi due anni fa, la quarta versione risulta ancora la più diffusa.

MetaTrader 4 offre tutto ciò di cui un trader ha bisogno. Le quotazioni sono in tempo reale, le operazioni possono erogate in modalità “immediata”, “richiesta a mercata”, “esecuzione di scambio”. Sono previsti sistemi di ordini avanzati come il trailing stop e la sospensione, oltre al classico stop loss. Ricca è l’offerta di strumenti per l’analisi tecnica: gli indicatori sono oltre trenta, i time frame invece sono sette (M1, M5, M15, M30, H1, H4, D1). Il trader può scegliere tra i classici tre grafici: lineare, a barre, con candele giapponesi.

Esistono versioni mobile di MetaTrader, grazie alle quali è possibile tradare direttamente su smartphone o tablet. Il software è compatibile con Android che con iOS. Il software, nonostante gli evidenti limiti del mezzo, è praticamente identico alla controparte per pc. Da dispositivo mobile, quindi, il trader può non solo visionare i grafici e redigere strategie, ma anche inoltrare gli ordini.

Migliori broker MT4

MetaTrader 5: le novità

Tra le maggiori novità introdotte da MetaTrader 5 vi è il numero di time frame disponibili, salito per l’occasione a ventuno. Gli indicatori, che prima erano trenta, ora sono settantanove. Si segnala, inoltre, una quantità maggiore di modalità di esecuzione.

Molto importante è l’integrazione dell’analisi fondamentale, che a differenza della quarta versione può essere realizzata direttamente in piattaforma. MetaTrader 5, infatti, dà accesso a contenuti aggiornati, i quali possono essere selezionati e organizzati secondo i criteri che più aggradano il trader.

Si segnalano però alcuni svantaggi in grado di rendere la quinta versione, almeno per ora, non totalmente all’altezza della quarta. MetaTrader 5 ha infatti una sezione di charting meno completa, non consente l’hedging e il multi hedging, richiede molta memoria RAM. L’aria di lavoro, inoltre, è più piccola, rendendo più scomoda l’attività di trading. Alcuni strumenti di analisi, infine, non sono molto precisi. Il riferimento è al ritracciamento di Fibonacci.

Il consiglio, quindi, è continuare a tradare con MetaTrader 4, che è tra le altre cose l’alternativa preferita dei broker. Anche perché i due software sono scritti con un linguaggio completamente diverso e non è possibile trasferire i dati da una versione all’altra.

Migliori broker MT5

Expert advisor Metatrader

Una dei grandi vantaggi dell’utilizzo della metatrader è la possibilità di creare expert advisor per il trading automatico. Gli expert advisor sono software creati tramite il linguaggio MQL che permettono di automatizzare le strategie di trading forex e CFD.

Gli expert advisor possono essere realizzati sia per le MT4 che per le MT5.

Prova il trading automatizzato con AvaTrade

Si è creato un mondo parallelo al trading tradizionale che permette a chiunque di utilizzare strategie di trading con expert advisor per innumerevoli tipi di lavori come:

  • impostare take e stop in automatico
  • eseguire strategie di trend following
  • eseguire alert, avvisi e ogni altro elemento necessario al trader
  • automatizzare la scelta del money e risk management e dei lotti da tradare
  • automatizzare parte del processo decisionale o un’intera strategia di trading

Gli expert advisor mt4 possono essere creati partendo da indicatori come Ichimoku, Medie mobili, HeikenAshi e altri. Oppure possono essere creati per le strategie di price action. Non c’è limite od ostacolo se non derivante dalla capacità umana del programmatore.

Tradeo, Social & Copy trader

Tradeo.com, che ha conferito al concetto di social trading – già esplorato da altri broker – una dimensione nuova e dirompente.  In un panorama molto omogeneo come quelli dei broker CFD forex & criptovalute fa scalpore chi, con la forza delle idee e delle competenze riesce a farsi strada in maniera innovativa. Sullo sfondo, servizi di trading “puri” comunque all’altezza e, anzi, di qualità superiore alla media.

Il Broker Tradeo.com

Innanzitutto, Tradeo.com è un broker sicuro. Lo testimonia, oltre il successo che ha raccolto negli ultimi tempi, il possesso di una licenza erogata dalla Cysec, uno degli enti regolatori più importanti del mondo.

Tradeo.com aderisce inoltre alla normativa MiFID 2, che è tra le più restrittive al mondo (in una prospettiva di tutela assoluta del consumatore). Ciò gli permette di essere presente in buona parte dei paesi europei: Austria, Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Islanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Polonia, Portogallo, Spagna, Olanda, Regno Unito, Romania, Slovenia, Slovacchia.

Ovviamente, il broker possiede una licenza presso buona parte degli enti regolatori di queste singole nazioni.

Tradeo.com è stato creato da un gruppo di trader e di formatori, il cui scopo era creare un servizio di broker innovativo, che partisse da basi diverse rispetto a quanto visto finora. Un servizio valorizzato dal concetto di community e dalla libera circolazione delle conoscenze. Ne è nato una avveniristica offerta di social trading.

Il social trading di Tradeo.com

Tradeo.com non offre il classico servizio di social trading. Questo, anzi, si sviluppa in quattro servizi distinti ma complementari.

  • Copy Trading. I trader possono copiare in automatico gli ordini degli altri trader. A ciascun trader “da copiare” è assegnata una scheda, la quale contiene tutte le statistiche necessarie per operare una selezione efficace. La novità sta, oltre che nell’abbondanza di informazioni, nella possibilità di copiare più trader contemporaneamente. In questo modo è possibile usufruire delle competenze di tutti, come se si stesse diversificando un portfolio.
  • Ricezione gratuita di segnali. I trader, se lo vogliono, possono ricevere segnali gratuitamente e tradare di conseguenza. Un modo innovativo ed efficace di intendere il trading “assistito”.
  • Social Network. E’ possibile dialogare con gli altri trader liberamente su una piattaforma specifica, che ricorda da vicino un social network. Tradeo.com punta allo sviluppo di una community forte e solidale, nel quale le idee e le competenze circolano liberamente.
  • Piattaforma Sentiment. Grazie a questa piattaforma, i trader possono visualizzare i dati che riguardano il comportamento degli altri trader, ovvero indicatori che riflettono in maniera cristallina il sentiment. Un aiuto in più, tanto per i principianti quanto per i professionisti.

L’offerta di Tradeo.com

Sullo sfondo, servizi di trading classici, per giunta di ottimo livello.

Grazie a Tradeo.com è possibile fare trading con i CFD di oltre 150 asset i quali comprendono coppie valutarie, criptovalute, azioni, materie prime e indici.

  • Conto demo gratis
  • webinar didattici gratis
  • Social & copy trading
  • metatrader, web trader e app per mobile

In generale, viene proposto un ambiente ideale nel quale tradare. Gli spread per esempio, sono tra i più bassi del mercato, non ci sono commissioni.

Leva finanziaria da 1:30 fino a 1:200

I dettagli completi sulla leva finanziaria e su come qualificarsi Clienti Professionali (secondo la normativa ESMA 2018) e raggiungere la leva di 1:200 è presente sul sito internet. 

I trader che risiedono fuori Europa possono ottenere la leva finanziaria massima di 1:200 senza la necessità di qualificarsi come Clienti Professionali.

Account Demo gratuito

Viene messo a disposizione un account demo nel quale fare pratica (con 50.000 dollari demo).

D’altronde, Tradeo.com eccelle anche sul lato della formazione / assistenza. Vengono organizzati dei webinar con cadenza settimanale, sono messi a disposizione video tutorial, a ciascun trader su richiesta è assegnato un coach in carne ed ossa pronto a rispondere ai suoi dubbi.

Insomma, Tradeo.com è un broker da prendere in considerazione perché offre servizi di qualità, ben organizzati, dalla portata innovativa.

I Blend di Markets.com: l’innovativo strumento che fonde ETF e CFD

Markets.com è uno dei migliori broker forex e CFD (vedi qui i dettagli) in Europa e si è sempre presentato con offerte di strumenti avanzati e adeguati ai mercati finanziari in continua evoluzione. Lo ha dimostrato più volte nel corso degli ultimi anni, durante i quali si è posto come punto di riferimento per trader esperti e meno esperti. Uno dei tanti segreti del suo successo è la capacità di innovare, di apportare un contributo allo sviluppo del settore. In questa prospettiva va inquadrata l’introduzione di uno strumento molto particolare, che costituisce una vera e propria esclusiva di Markets.com: i Blend. In questo articolo spieghiamo cosa sono, come si usano e quanto sono profittevoli.

Cosa sono i Blend di Markets



Blend è un termine inglese che significa “miscela”. Viene impiegato soprattutto per descrivere le varie miscele di caffè, laddove queste sono il frutto di un mix tra più qualità. Markets.com lo ha rispolverato per rendere subito chiaro in cosa consiste il suo nuovo strumento. In effetti, i Blend di Markets.com sono delle vere e proprie miscele, dei mix di asset.

Dal punto di vista meramente tecnico, i Blend sono dei CFD, dunque strumenti derivati il cui valore segue quello dei suoi sottostanti. La particolarità sta nel fatto che a un Blend non corrisponde un sottostante, bensì… Un paniere di sottostanti. E’ possibile dunque fare trading con i Blend come se fossero un indice oppure, e questo è il paragone più azzeccato, un ETF.

Commerciare in Blend, però, presenta alcuni vantaggi rispetto al trading con gli ETF. Li illustreremo nel prossimo paragrafo. Nel frattempo, qui di seguito, una panoramica approfondita di questi interessanti strumenti.

I Blend sono dunque CFD costruiti attorno a un paniere di asset, che fungono da sottostante. Tali panieri sono immutabii, per ora. Ma questo è un bene in quanto rappresentano il frutto delle analisi e degli studi degli esperti di Markets. Non sono infatti scelti a caso, tutt’altro, bensì in modo che ogni Blend risulti omogeneo al suo interno. Gli asset all’interno dello stesso paniere infatti condividono caratteristiche quali:

  • Natura dell’asset (il più delle volte titoli azionari);
  • Liquidità dell’azienda;
  • Capitalizzazione di mercato;
  • Volatilità di prezzo;
  • Tendenza di mercato;
  • Tendenza delle azioni di riferimento.

Tenendo conto di questo di questi criteri, Markets.com ha elaborato, per ora, tre diversi Blend.

  1. E-commerce Blend con leva finanziaria 1:10. Il paniere raccoglie le azioni di alcune aziende del settore e-commerce. Si trovano dunque Amazon, che pesa per il 43% sul valore del Blend; Alibaba (41%), Etsy (10%), eBay (4%), Best Buy (2%). Il Blend ha fatto il suo esordio il 18 marzo 2018. Ha iniziato con un prezzo iniziale di 100 ed è già salito a 272.
  2. Social Blend con leva finanziaria 1:10. Il paniere contiene i titoli azionari delle maggiori aziende impegnate nel settore social network. Troviamo Facebook, che pesa per il 45%, Weibo (30%), Twitter (10%), Yelp (10%), Snap (5%). Anche questo Blend ha fatto il suo esordio il 18 marzo 2018 e ha visto crescere significativamente il suo prezzo. E’ passato, infatti, da un prezzo iniziale di 100 all’attuale 165.
  3. UsTech Blend con leva finanziaria 1:10. Il paniere contiene le azioni di alcune grandi aziende americane e nello specifico: Apple (35%), Alphabet Google (28%), Microsoft (24%), IBM (6%). L’esordio è datato 18 marzo 2018 e i prezzo è salito dal 100 iniziale agli attuali 163.

Perché fare trading con i Blend di Markets

Nonostante il loro esordio sia recente, i Blend di Markets.com hanno raccolto un grande successo. D’altronde, il vantaggio connesso al trading su questi strumenti sono indiscutibili, anche rispetto agli ETF. Eccone alcuni.

Portfolio automatico. Quando c’è di mezzo un paniere, è in genere il trader a doverselo costruire. In questo caso, è già tutto deciso dagli esperti di Markets.com, che quindi hanno sollevato gli utenti dall’onere di individuare gli asset più adeguati e studiarne le caratteristiche principali. Per inciso, l’approccio adottato da Markets.com è quantomai equilibrato, soprattutto in una prospettiva di contenimento del rischio. Ha elaborato i panieri in modo da addivenire a una significativa diversificazione, ma non così eccessiva da aumentare l’esposizione e i rischi.

Analisi semplificata. Insieme ai Blend, Markets.com mette a disposizione una serie di strumenti di analisi e monitoraggio che semplificano significativamente la vita ai trader. Questi, infatti, possono tenere sott’occhio alcuni importanti parametri. Inoltre, possono decidere se applicare o no la leva (il rapporto massimo è 1:10), monitorare l’interesse overnight etc.

Tempo di reazione più breve. Anche gli ETF rappresentano strumenti di derivazione, che si appoggiano ai sottostanti e che si appoggiano a un paniere. Nel caso degli ETF, però, i tempi di reazione, e il ritmo al quale è possibile comprare e vendere, sono più estesi. Anche perché sono strumenti non Over The Counter. I Blend, invece, sono a tutti gli effetti dei CFD, dunque si caratterizzano per velocità e flessibilità. Si potrebbe persino fare trading veloce con i Blend, possibilità che di fatti è preclusa a chi utilizza gli ETF.

Rischio diversificato: si riduce il rischio specifico investendo su un paniere diversificato pur mantenendo il focus sul settore desiderato

Expert advisor: risultati al 20 Aprile 2018

I risultati ottenuti dagli expert advisor che stiamo monitorando continuano a fornire spunti operativi e idee per lo sviluppo del nostro sistema Guidatrading.com. Questa settimana inseriamo in classifica anche un nuovo sistema di expert advisor basato sullo scalping online.

Expert advisor su conti reali e senza martingala

Ci teniamo a precisare che stiamo monitorando degli expert advisor commerciali con profili myfxbook aperti e su conti reali. Gli expert advisor con martingala non li prendiamo in considerazione.

Tension Trader

  • trades chiusi in settimana -1.19%
  • trades chiusi da inizio mese Aprile 2018 -9.7%
  • performance 2018 +23.93%
  • DD massimo registrato secondo myfxbook -14.36%
  • sistema online da Ottobre 2017
  • performance da inizio +156.59%

Visita il sito ufficiale Tension Trader in lingua inglese vedi i dettagli qui

Funnel Trader

Il mese di Aprile inizia in modo stabile ed esattamente con i seguenti risultati:

  • trades chiusi in settimana +0.15%
  • trades chiusi da inizio mese Aprile 2018 +0.64%
  • performance 2018 +11.3%
  • DD massimo registrato secondo myfxbook -7.56%
  • sistema online da Marzo 2016
  • performance da inizio +179.63%

Visita il sito ufficiale Funnel Trader in lingua inglese vedi i dettagli da qui

Life Changer EA

Ecco il nuovo expert advisor che inseriamo per il monitoraggio. Si tratta di un software per il trading automatico venduto a partire da 749 dollari l’anno. Il sistema ci è stato segnalato da un lettore di Guidatrading e abbiamo deciso di metterlo sotto osservazione.

Normalmente non seguiamo sistemi di scalping ma non ci costa nulla tenerlo sotto osservazione per alcuni mesi.

Leggendo sul loro sito raccomandano una leva di 1:500 e questo ci fa capire che il sistema pure essendo di scalping avrà anche alcuni settaggi di utilizzo massiccio dei lotti (tipo una martingala nascosta). Se così fosse allora lo elimineremo. Per saperlo però dobbiamo monitorarlo con cura.

  • trades chiusi in settimana +3.49%
  • trades chiusi da inizio mese Aprile 2018 +8.74%
  • performance 2018 +117.41%
  • DD massimo registrato secondo myfxbook -19.80%
  • sistema online da Giugno 2017
  • performance da inizio +7608.17%

GuidaTrading EA

Il nostro progetto continua a lavorare con calma e in silenzio. Questa settimana non ci sono stati trade sul forex ma si è aperto un trade sugli indici (che non ha ancora chiuso). Testiamo il nostro lavoro sugli indici azionari con i CFD e a breve anche sulle Criptovalute.

 

Risultati trading automatico mt4

Continuiamo a monitorare gli expert advisor mt4 commerciali che abbiamo selezionato qualche mese fa. I risultati di trading che stanno ottenendo sono interessanti e ogni settimana abbiamo fatto una breve recensione e riepilogo.

Si tratta di prodotti realizzati da sviluppatori esterni e che abbiamo notato di essere molto costanti e seguiti. Sicuramente è interessante poter apprendere i segreti di sistemi di trading che lavorano e guadagnano bene. Il nostro fine è di studiarli ed eventualmente riuscire a replicarli cogliendo gli aspetti migliori.
iTrader

Questa settimana assistiamo al secondo ribasso settimanale consecutivo sul Tension Trader.

Funnel Trader

Il mese di Aprile inizia in modo stabile ed esattamente con i seguenti risultati:

  • trades chiusi in settimana +0.oo%
  • trades chiusi da inizio mese Aprile 2018 +0.48%
  • performance 2018 +11.13%
  • DD massimo registrato secondo myfxbook -7.56%
  • sistema online da Marzo 2016
  • performance da inizio +179.2%

Visita il sito ufficiale Funnel Trader in lingua inglese vedi i dettagli da qui

Tension Trader

  • trades chiusi in settimana -3.71%
  • trades chiusi da inizio mese Aprile 2018 -8.61%
  • performance 2018 +25.43%
  • DD massimo registrato secondo myfxbook -14.36%
  • sistema online da Ottobre 2017
  • performance da inizio +159.69%

Visita il sito ufficiale Tension Trader in lingua inglese vedi i dettagli qui

Guidatrading EA: un altra settimana in profitto

Anche il nostro EA (ancora in fase di sviluppo e perfezionamento) ha registrato un altro profitto.

trading automatico

Il profitto totale sale a 733 euro con un Profit Factor attuale di 2.67.

Se volete rimanere aggiornati sullo sviluppo di questo expert advisor vi consigliamo di iscrivervi al nostro canale guidatrading telegram Telegram e di mandarci un’email a mt4 @ guida trading . com

Risultati sistemi forex al 30 Aprile 2018

E’ finito il mese di Aprile ed è ora di fare un bilancio dei risultati ottenuti dai sistemi forex per metatrader che abbiamo scovato sul web (vedi qui).

Funnel Trader

Questo Expert Advisor per MT4 conclude il mese di Aprile con i seguenti risultati:

  • trades chiusi in settimana +1.12%
  • trades chiusi da inizio mese Marzo 2018 +3.48%
  • performance 2018 +10.59%
  • DD massimo registrato secondo myfxbook -7.56%
  • sistema online da Marzo 2016
  • performance da inizio +177.86%

Visita il sito ufficiale Funnel Trader in lingua inglese vedi i dettagli da qui

Tension Trader

  • trades chiusi da inizio mese Marzo 2018 +11.99%
  • performance 2018 +37.24%
  • DD massimo registrato secondo myfxbook -14.36%
  • sistema online da Ottobre 2017
  • performance da inizio +184,15%

Visita il sito ufficiale Tension Trader in lingua inglese vedi i dettagli qui

GuidaTrading EA

Studiando i sistemi sopra riportati nei punti deboli e nei punti di forza abbiamo deciso di costruire una nuova strategia di trading. Siamo ancora in fase di test ma i risultati sono molto incoraggianti.

Ecco alcuni dettagli:

I risultati sono stati ottenuti con simulazioni e backtest dal Gennaio 2016 al Febbraio 2018. Leva 1:25 (per rispettare gli ultimi orientamenti Esma) e capitale depositato di 5000 euro.

Se la realtà rispetterà le simulazioni potremmo attenderci un DrawDown sotto il 15% e una performance annuale di circa il 20%.

Trading automatico con Avatrade (Mirror Trader e RoboX)

Il trading automatico è la nuova frontiera del trading online. Questo approccio, pur esponendo a dei rischi, consente di risolvere alcuni problemi storici che tutti i trader devono affrontare:

  • impossibilità di presidiare il mercato 24 ore su 24
  • rischio emotività
  • errato money e risk management

trading automaticoAvatrade, broker tra i più famosi in circolazione, riserva molto spazio al trading automatico, come si evince dalla quantità di strumenti che mette a disposizione.

In questo articolo parleremo, in particolare, di due strumenti per il trading automatico targati Avatrade: Mirror Trader, Zulutrade, Segnali MQL5 e RoboX.

Expert AdvisorSviluppatoreDeposito minimo consigliatoPiattaforme

Visita il sito ufficiale Funnel Trader in lingua inglese vedi i dettagli da qui
Lance Hunter
Doug Price
William Morrison
Deposito minimo 5000€

Metatrader 4

Visita il sito ufficiale Tension Trader in lingua inglese vedi i dettagli qui
Lance Hunter
Doug Price
William Morrison
Deposito minimo 100€


Metatrader 4
social pammKeyToMarkets ECN BrokerDeposito minimo 1000 euroMT4 Social PAMM
GuidaTrading EA (in fase di sviluppo)Guidatrading TeamDeposito minimo 2000€

Forex, CFD e criptovalute
Metatrader 4
Timing Trading EA (per binarie)Andrij M.100 euroPiattaforme MT4 (con opzioni binarie) o Binary.com
tickmill fca broker

Vuoi creare un expert advisor o un indicatore per MT4 o MT5?
Invia i dettagli a mt4 @ guidatrading . com e riceverai un preventivo gratuitoPuoi pagare in € o in criptovalute

Mirror Trader

Mirror Trader è una piattaforma per il trading automatico messa a disposizione da Avatade. Ha una doppia funzione: può essere infatti utilizzata come una normale piattaforma ma, in aggiunta, può essere utilizzata per seguire i segnali provenienti da migliaia di provider.

Prova il trading automatico di AvaTrade! – clicca qui

A tal proposito, va specificato che Mirror Trader offre un servizio che ha pochi uguali nel panorama dei software per il trading automatico: sottopone agli utente in continuazione, senza sosta, i segnali di acquisto e di vendita. Questi sopraggiungono anche durante la fruizione dei grafici, in modo da passare rapidamente dall’attività di analisi a quella operativa.

Mirror Trader mette a disposizione tre approcci:

  • Trading automatico: il software copia, senza alcun intervento da parte del trader, le strategie proposte sotto forma di segnale;
  • Trading semi-automatico: il trader seleziona solo le operazioni che reputa più adatte.
  • Trading manuale: il trader investe nella maniera classica, ignorando i segnali.

Il punto di forza di Mirror Trader è l’affidabilità. Il software infatti esegue una scrematura notevole dei signal provider, autorizzando solo i più affidabili. Di tutte le strategie che riceve, infatti, passano l’esame solo il 3%.

RoboX

RoboX non è una piattaforma di trading automatico bensì un servizio aggiuntivo, un plugin che può essere associato al proprio account. Le particolarità di questo strumento sono due:

  1. Possibilità di creare un profilo personalizzato. Quando il trader apre, all’interno della piattaforma, Robox gli vengono poste tre domande. Lo scopo è comunicare al software il proprio stile di trading e le sue preferenze. In questo modo, RoboX può operare una scrematura dei segnali e proporre solo quelli che risultano adatti al singolo trader. Si tratta, quindi, di uno strumento che punta alla personalizzazione del trading automatico.
  2. Accessibilità dell’interfaccia. La ragion d’essere di RoboX è piegare le dinamiche del trading automatico alle esigenze del cliente. Esigenze che, tra le altre cose, riguardando anche il concetto di accessibilità. Molti strumenti, infatti, vengono provati e abbandonati quasi subito perché di difficile comprensione e utilizzo. RoboX risolve la questione proponendo una interfaccia quanto mai intuitiva e facile da leggere.

Zulutrade

Si tratta di una piattaforma di sociale e copy trading che ha avuto un forte successo negli anni precedenti. La società offre la possibilità di collegare il conto AvaTrade ai sistemi di trading da copiare con la possibilità di controllare le statistiche, rischi e personalizzare alcuni aspetti per un miglior money management.

Segnali MQL5

Avatrade infine permette di fare trading automatico utilizzando i segnali di trading presenti sul famoso portale MQL5. Potrete trovare sistemi di trading gratis da copiare o a pagamento con numerose statistiche, commenti e valutazioni degli utenti.

Scalping e risk management: 4 consigli utili

Lo scalping è uno stile di trading che consiste nell’aprire e chiudere velocemente i trades per ottenere numerosi piccoli guadagni. Molti trader la utilizzano anche perchè sono amanti dell’adrenalina prodotta dalla pressione e dalle sfide che quotidianamente pone in essere.

Offre opportunità di rilievo ma espone il trader ad alcuni rischi. Obbliga, per esempio, a mettere in campo un approccio al risk management del tutto diverso. Il legame tra scalping e risk management deve essere più forte che mai e dettato prima di tutto dal buon senso. Alcuni consigli tecnici, tuttavia, possono risultare utili agli aspiranti scalper.

Lo scalping: opportunità e rischi

Quando si parla di scalping e risk management, non ci si può esimere dall’analizzare i vantaggi e gli svantaggi di questa pratica. Tecnicamente, consiste nell’apertura e nella chiusura di posizioni a un ritmo superiore al normale. Lo scalper piazza più trade nell’arco di una stessa giornata, in alcuni casi si contano più trade nell’arco di un’ora.

scalping

                                                                            Ricevi il TrendGT gratis – scrivi a admin@guidatrading.com

Il vantaggio principale risiede nella possibilità di generare un numero di guadagni superiori alla media. Se presi singolarmente, questi saranno di entità ridotta. In aggregato, saranno piuttosto ingenti.

Ciò nella migliore delle ipotesi. Lo scalping, infatti, è un approccio che comporta stress, in grado di generare una pressione ai limiti del sostenibile. Lo spazio decisionale si restringe, si ha meno tempo per produrre delle decisioni. L’operatività acquisisce importanza a discapito della strategia e non è escluso il ricorso all’improvvisazione.

Il risk management nello scalping: posizionare gli stop loss

Alla luce di questi pericoli, il risk management va ripensato. Sia chiaro, fare scalping e risk management vuol dire seguire le regole classiche della disciplina, che trovano negli stop loss il punto di riferimento principale, ma è in dubbio che la ristrettezza dell’orizzonte temporale ponga in essere dinamiche sui generis.

Di seguito, 4 consigli riguardanti il posizionamento degli stop loss e la gestione del rischio nella prospettiva dello scalping.

  1. Individuare supporti e resistenze. Da questo punto di vista, non si segnalano differenze rispetto al risk management propriamente detto. Il trader deve individuare supporti e resistenze e porli a riferimento nella fase di posizionamento degli stop. Gli strumenti di analisi tecnica per farlo abbondano. L’unica raccomandazione è, in caso di scalping, di utilizzare time frame circoscritti e operanti in una prospettiva intra-day. Se si acquista, lo stop loss verrà posizionato in corrispondenza di un supporto. Se si vende, verrà posizionato in corrispondenza di una resistenza.
  2. Stop loss pari al conto. In questo caso il trader decide di depositare una piccola somma sul conto trading (pari al suo rischio in termini di stop loss) e di rischiare tutto. Quindi lo stop loss è rappresentato dal deposito sul conto. Non applica stop sulle singole posizioni. Ad esempio se normalmente su un conto di 10.000 inserisce stop di 200 euro allora utilizzerà un conto da 200 euro che rischia al 100%.
  3. Seguire la regola dell’1%. Molto banalmente, ogni trade non deve impiegare più dell’1% del proprio capitale. In genere, se il trading è multiday, il limite è posto al 2 o al 5%. In questo caso, viste dinamiche dello scalping, è bene non superare il punto di percentuale.
  4. Seguire la regola del 5%. Secondo questa regola, nell’arco di una giornata lo scalper non dovrebbe rischiare più del 5% del suo capitale. Ciò significa fare una stima dell’eventuale perdita in caso di fallimento di un trade, ripetere il procedimento per tutto i trade della giornata e sommare. Se la perdita stimata complessiva supera il ventesimo del capitale, allora si parla di approccio rischioso (e quindi da evitare).

Scalping nel trading automatico o manuale?

Un’altro importante elemento che incide sulle strategie di scalping online è l’utilizzo o meno di software, indicatori o expert advisor che permettono di fare trading automatico o semi-automatico.

Lo scalper deve valutare numerosi tipi di ingressi a mercato e la fretta o l’imprecisione del timing di ingresso (o di uscita) può determinare un incremento di profitti o perdite. Ecco perchè spesso ci si affida a expert advisor nati per lo scalping. Tuttavia noi di Guidatrading siamo dell’idea che non è possibile automatizzare al 100% tali tipi di strategie ma sarà necessario sempre un intervento umano. Ecco perchè siamo favorevoli ad un utilizzo “intelligente” degli expert advisor che possano aiutare lo scalper solo in alcuni fasi (aperture, gestione o chiusura dei trades).

Scalping forex e opzioni binarie?


Senza ombra di dubbio lo scalping è nato nel forex trading perchè la volatilità e la leva finanziaria hanno reso questa strategia accessibile a tutti. Ma non dimentichiamoci che è possibile fare scalping anche su altri mercati come nel trading di azioni, indici o materie prime.

Anche per le opzioni binarie con scadenze 60 secondi o 5 minuti si è diffusa la strategia di scalping. In effetti ci sono numerose similitudini. Invece di piazzare un take profit stretto si va a valutare un uscita a scadenza dopo 60 secondi. Lo scalping con le opzioni binarie permette di conoscere il rischio (pari al singolo investimento deciso dal trader) e il potenziale guadagno (circa l’80% dell’investimento).

EuroProfTrader: truffa o sistema miracoloso?

Navigando nella rete, ci si imbatte spesso nelle assillanti pubblicità di EuroProfTrader, un software che promette ai suoi utenti guadagni ingenti, per giunta in poco tempo. Ci si può fidare?

IT_FreeSignals_NEW_300X250

Internet è pieno di sistemi di opzioni binarie che promettono di guadagnare online. Tutto legittimo e, in linea teorica, nemmeno sorprendente. Si tratta di broker opzioni binarie di comprovata esperienza che propongono sistemi, in genere “a base di segnali”, in grado di rendere più semplici le attività degli investitori. Uno su tutti il famoso broker 24Option.

EuroProfTrader: puzza di truffa e scam

Un aspetto positivo, e che gioca a favore di EuroProfTrader, e che a disposizione della curiosità degli utenti non c’è solo una landing page, ma un intero sito. Se si indaga un po’, tuttavia, emergono candidamente alcuni elementi poco convincenti. In primo luogo, la natura del messaggio.

Il consiglio che tutti i trader principianti imparano ad adottare è che bisogna diffidare da chi promette la luna.

Ed EuroProfTrader promette esattamente questo: come giudichereste un guadagno di 9.000 euro già al primo mese e con un capitale di partenza di poche centinaia di euro? A “sostegno” di tale promessa, il sito riporta l’esperienza di un signore che nella sua “vita precedente” (precedente all’acquisto del software, ovviamente) era un operaio. Ebbene, già solo questo basterebbe per tenersi alla larga da EuroProf Trader.

Un altro aspetto del messaggio pubblicitario che convince ben poco riguarda la scadenza della promozione. Il programma viene dato in promozione: costa in realtà solo 400 euro, ma per ora viene consegnato gratuitamente. E’ una formula di vendita ormai abusata, degna del miglior – o peggior – Giorgio Mastrota e che non depone certamente a favore.

Ma le bizzarrie non finiscono certo qui. Nella versione italiana del sito si legge che il software è stato sviluppato da un tal dei tali che ripone al nome di Pietro Mazzotta, che tra le altre cose introduce il funzionamento del programma. Peccato che nella versione tedesca l’italianissimo Pietro Mazzotta si trasformi in Stephan Klossingen e, ci possiamo giurare, in tante altre persone a seconda della versione del sito. E’ evidente che siamo di fronte a un deficit di trasparenza colossale.

Attenzione ai broker sconosciuti e senza licenze

La vera ragion d’essere di EuroProfTrader la si scopre indagando sul funzionamento. L’utente si iscrive gratuitamente, certo, ma prima di installare il programma è obbligato ad aprire un conto presso uno dei broker consigliati dal software stesso. Broker totalmente sconosciuti, totalmente estranei al circuito informativo. Broker-truffa, è lecito suppore. Ecco che lo spesso strato di menzogne si dissolve come neve al sole: EuroProfTrader è semplicemente un metodo per obbligare internauti con poca esperienza a depositare denaro in broker di ultima categoria, potenzialmente molto pericolosi.

Non fatevi ingannare dalle recensioni. Sono molto positive ma, come si evince chiaramente dai toni e da lessico utilizzai (seguono tutte lo stesso schema) sono fasulle. Quelle negative, che sono varie in quanto vergate da persone reali che, purtroppo per loro, hanno utilizzato il programma, sono da considerarsi veritiere. E dicono tutte la stessa cosa: EuroprofTrader è una truffa, quindi è bene tenersi alla larga.

Broker truffa e ingannevoli

Vi ricordiamo che Guidatrading ha sempre messo alla luce i peggior broker del web. I broker truffa, i broker senza licenza, i finti broker. Soprattutto grazie alle numerose segnalazioni che ci sono arrivate da voi lettori.

Vi preghiamo di continuare a mandarci altre segnalazioni in modo da poterle inserire nel nostro elenco di broker truffa scam che è disponibile qui: http://guidatrading.com/truffa-agf-markets-conto-gestito-opzioni-binarie-altri-sviluppi/

Sistemi e strategie opzioni binarie funzionanti e sicure

iqrobot

Se siete degli appassionati di trading opzioni binarie e volete costruire un robot per il trading automatico opzioni binarie allora la vostra scelta deve ricadere sul broker IQoption. Come vi avevamo già detto in precedenza, IQoption è il primo broker a offrire ai trader uno strumento di programmazione semplice e immediato per creare i robot opzioni binarie.

Il trader può costruire in pochi passi il proprio personale sistema di trading opzioni binarie oppure può utilizzare GRATIS una delle tante strategie opzioni binarie già presenti e create da altri trader. L'elenco dei robot opzioni binarie è in costante aggiornamento:

  1. puoi vedere lo storico, le performance e il capitale minimo richiesto
  2. puoi simulare uno storico personalizzato sulle coppie di valute, azioni o indici che ti interessano
  3. puoi modificare il tuo robot in ogni momento e aggiornarlo e migliorarlo
  4. puoi applicare il robot su conti demo per verificare il corretto funzionamento

Risultati robot forex Agosto 2016

Nei precedenti articoli abbiamo parlato diverse volte dei segnali forex gratis che si possono ottenere copiando i migliori robot forex e personalizzando alcuni aspetti come il Risk Management.

Questo mese i segnali forex gratis hanno lavorato a rilento ma sono riusciti a chiudere con un ottimo guadagno. Ecco i 3 conti forex che stanno copiando i segnali forex automatici:

+5.46% in Agosto

+44.84% in Agosto

+7.85% in Agosto

Segnali forex automatici

Come potete notare si tratta di 3 conti forex che copiano diversi segnalatori con impostazioni differenti. Il rischio e il drawdown sono differenti ma inevitabilmente anche le performance finali sono state diverse. I segnali forex automatici lavorano grazie alle moderne tecnologie di social trading che sono state implementate all'interno della Metatrader 4. Tra le impostazioni per copiare i migliori trader al mondo è possibile valutare alcuni parametri come:

  • roma corso forex gratisrischio totale in euro 
  • capitale da allocare e utilizzare per il copy
  • slippage massimo consentito

Come trovare i migliori trader al mondo

Uno dei modi per copiare e guadagnare con il forex è legato al mondo del social trading e copy trading. Con questi sistemi è possibile ottenere informazioni preziose che vanno oltre la semplice performance finale del trader. 

E' importante conoscere le variabili legate al rischio come il Drawdown e il Profit Factor, ovvero quanto guadagno genera ogni euro investito con tale sistema.

Un profit factor superiore a 1.8 è già indice di un sistema forex ben organizzato.

Un altro elemento importante da conoscere è la strategia applicata. Sono numerosi i trader che applicano le martingale e quindi sostengono sistemi forex ad alto rischio.

Altri trader utilizzano impostazioni di risk management più robusti e studiarli è importante per comprendere il reale rischio o le reali potenzialità di guadagno.

Guidatrading vi aiuta a trovare le migliori impostazioni per il trading automatico

Il team di guidatrading.com studia ogni giorno diversi sistemi forex automatici e ricerca le migliori condizioni di utilizzo. Se siete interessanti ad avere maggiori informazioni o se ricercate un confronto potete scrivere a admin@guidatrading.com

Cosa bisogna sapere prima di fare trading automatico

Il trading automatico non è per tutti.

Ci sono diversi aspetti da valutare come:

  • capitale iniziale minimo: alcuni sistemi forex automatici richiedono capitali iniziali minimi accessibili (intorno ai 5-600 euro) mentre altri segnali forex automatici richiedono capitale più alti (circa 5000 euro)
  • rischio del trading online: essendo dei software che copiano altri software oppure copiano trader è necessario conoscere il rischio a cui si va incontro; quando si decide di fare trading automatico è sempre necessario accettare un rischio elevato (100%) perchè le variabili dei mercati moderni sono tante e non dipendono solo dal sistema in se; immaginate cosa potrebbe accadere ad un sistema forex dopo una notizia di un attentato o di un fallimento di un grande gruppo bancario o di una intera nazione;
  • tempo da dedicare: questo è uno degli aspetti più interessanti; essendo dei sistemi automatici che sono monitorati dai software, il tempo da dedicare è limitato ad un paio di controlli settimanali; 

A nostro avviso il trading automatico è un modo di investire che deve essere considerato come una diversificazione in un'insieme di altri sistemi forex o di trading online. Quindi deve essere una piccola parte del totale del portafoglio del trader.

Il trading automatico può essere adatto a chi non ha tempo da dedicare allo studio dei mercati o per chi non ha voglia di studiare. Ma naturalmente anche coloro che già fanno trading online in manuale o con altri sistemi forex possono integrare questi segnali forex gratis per diversificare i loro investimenti.

Robot Forex o copy trading?

Si tratta di due argomenti spesso discussi in rete su quale sia la migliore soluzione per chi vuole approcciarsi al trading automatico.

I robot forex sono software che si installano nella piattaforma trading (per esempio MT4, MT5, Jforex, cTrader, Metastock, ProRealTime e altre) programmati per seguire delle regole e logiche dettate dal programmatore. I robot forex sono parzialmente personalizzabili dai trader e spesso richiedono un'attenzione costante. 

Il Copy trading è orientato a copiare un sistema forex (che può essere sia un trader che lavora in manuale che un robot forex). In questo caso il trader vuole replicare la stessa operatività originale nel proprio conto di trading. I sistemi di copy trading permettono di personalizzare alcuni aspetti che dipendono dal tipo di piattaforma che si sta utilizzando.

A nostro avviso non è possibile dire che i robot forex sono migliori del copy e viceversa. Ciò che è importante per chi vuole fare trading automatico è comprendere bene il sistema che si vuole applicare con i suoi pro e i suoi limiti.