Home » Tag Archivi: Trading online

Tag Archivi: Trading online

Ordini stop: cosa sono e come possono tornare utili

Gli ordini stop sono strumenti in grado di razionalizzare l’attività di trading, renderla più efficace, diminuire il grado di rischio o gli effetti di eventi negativi. Sono anche strumenti abbastanza complicati, soprattutto se utilizzati a un livello avanzato, che richiedono un grado di competenze elevato.

Il primo passo per padroneggiare gli ordini stop, e trasformarli in una vera e propria risorsa, è comprenderne significato e ruolo senza fraintendimenti di sorta. In questo articolo, una panoramica esaustiva sugli ordini stop.

La differenza tra ordine stop e ordine limit

Molto banalmente, l’ordine stop è un ordine che il trader assegna al broker. Tale ordine consiste nel chiudere o aprire una posizione quando il prezzo raggiunge un certo livello. Ovviamente, il prezzo stop, o stop price, è deciso dal trader. 

Questo concetto, di per sé molto semplice, non va confuso con l’ordine limit. I due strumenti si caratterizzano per una certa somiglianza, ma rimangono comunque diversi. Se con l’ordine stop una posizione viene aperta o chiusa quando l’asset raggiunge un dato prezzo, con l’ordine limit ciò accade a prescindere dal prezzo corrente. Se l’ordine consiste nel vendere a un dato prezzo, l’asset viene venduto a quel prezzo e a quel prezzo soltanto. Ovviamente, gli ordini limit (o limit order, in inglese) hanno una probabilità non trascurabile di rimanere inevasi. 

Lo stop di chiusura

Esistono due tipologie di ordini stop: di chiusura e di apertura. Quelli più utilizzati sono gli ordini di chiusura. Il motivo è semplice: sono strumenti molto efficaci per contenere il rischio o, per meglio dire, per contenere le perdite. Esatto, fare trading vuol dire soprattutto ragionare su come contenere gli effetti di una sconfitta. 

Gli stop di chiusura, infatti, consentono di chiudere le posizioni quando il prezzo ha raggiunto un livello così basso da segnalare l’impossibilità di ripresa (almeno nel breve periodo). In assenza di uno stop, e raggiunto questo ipotetico livello, il trader non farebbe altro che peggiorare la situazione. Gli stop di chiusura, quindi, consentono di limitare i danni.

Gli esempi più importanti di stop di chiusura sono gli stop loss e i trailing stop (i secondo sono una varianta dinamica dei primi).

Impostare il prezzo per lo stop di chiusura, o banalmente per lo stop loss, vuol dire immaginare o un ipotetico punto di non ritorno o la massima perdita psicologicamente / economicamente tollerabile o entrambi. Tale attività di impostazione, ovviamente, è “tecnica”, ovvero coinvolge strumenti a carattere statistico. 

Lo stop di apertura 

Lo stop di apertura ha una funzione diversa dallo stop di chiusura. Se lo scopo di quest’ultimo è limitare i danni o comunque generare un certo controllo sulle perdite, lo scopo dello stop di apertura è quello di cogliere il maggior numero di opportunità possibile. D’altronde, si parla di entrata nel mercato, non di uscita. 

Anche gli ordini stop di apertura, o per meglio dire i prezzi corrispondenti, vengono decisi nella maniera più possibile scientifica, o brandendo la statistica come una risorsa inestimabile. Anche perché entrare nel mercato nel momento sbagliato è pericoloso e, anzi, produce conseguenze dirette (e negative) sulle speranze di guadagno. 

Un consiglio per gli ordini stop

Il consiglio principale è di analizzare attentamente il mercato. La scelta del prezzo è fondamentale e non può essere lasciata a pratiche non scientifiche o, peggio ancora, all’improvvisazione. Ne va delle speranze di guadagno o addirittura della tenuta economica. Dunque, utilizzate abbondanti dosi di analisi tecnica, incentrandovi in particolare sui livelli di supporto e di resistenza. 

Un’indicazione forse non propriamente tecnica ma comunque utile: fate riferimento anche agli analisti, ovvero a chi per professione analizza il mercato. Scegliete analisti il più possibile indipendenti, e scoprite i prezzi più adatti per uscire dal mercato (ordini stop di chiusura) e per entrare (ordini stop di apertura). Ovviamente, utilizzate più canali: il parere degli esperti, appunto, ma anche e soprattutto l’analisi personale e diretta del mercato. 

Formazione Gratuita con Avatrade

Avatrade lancia il nuovo programma di formazione gratuita tramite webinar in diretta e interattivi. Per chi non conosce Avatrade vi riassumiamo qui alcuni dettagli:

  • Broker regolamentato in Europa
  • Broker internazionale presente in circa 190 paesi del mondo
  • Piattaforme per il trading mobile, Metatrader, Web
  • Broker utilizzabile con MQL5 signals e con Zulutrade – vedi qui
  • Broker con offerta Forex, Indici, Materie prime, Criptovalute e Azioni
  • Broker per il trading di opzioni vanilla tramite la piattaforma AvaOptions
  • Deposito minimo di 100 euro
  • Sponsor ufficiale Manchester City

Vai al sito di Avatrade – vedi qui

Gli appuntamenti sono già in calendario per tutto il 2018. Ecco alcune delle lezioni di trading gratuite che vi suggeriamo di seguire.

Webinar avatrade
Elenco completo dei webinar di Avatrade –Entra QUI

Correlazioni e Spread Trading

Presenter: Fabio Sella, italian team of PipTrend

Date 14/11/2018 – 05/12/2018

Come guadagnare dalle correlazioni nel trading sul forex e indici.

Punti chiave:

  • correlazioni nel forex
  • basket correlations
  • spread trend a 2 o più coppie o indici

Breakout volatility con PipTrend indicator

Presenter: Fabio Sella, italian team of PipTrend

24/10 – 28/11 – 19/12

Strategie di braekout volatility con indicatore PipTrend

  • Che cosa è la volatilità e il breakout

Tutti i webinar forex di avatrade sono in diretta, gratuiti e interattivi. I trader studenti potranno dialogare con il teacher e con il presentatore per porre le domande su dubbi o specifiche.

Carry Trade: tradare con i tassi di interesse

Il Carry Trade, più che una strategia di trading, è un approccio per guadagnare sfruttando la differenza dei tassi di interesse tra due o più paesi. Se messo in pratica in maniera consapevole e ragionata, può dimostrarsi davvero proficuo. Per rendere al meglio, tuttavia, il Carry Trade deve essere condotto da investitori di grande esperienza e in possesso di conoscenze non indifferenti.

Cos’è il Carry Trade

Il Carry Trade può essere considerato un’attività che punta a generare profitto a partire dalla differenza dei tassi di interesse. In parole povere, il trader prende in prestito denaro nei contesti in cui il suo costo è basso, perché sono bassi i tassi, e lo utilizza nei mercati in cui il costo è più elevato, perché i tassi sono più alti. Il guadagno è determinato dalla differenza dei tassi presi in esame.

Detta così, il Carry Trade può sembrare un’attività bizzarra, eticamente discutibile. Va detto, però, che non è affatto nuova. Anzi, in alcune situazioni è utilizzata spesso. L’esempio emblematico di quanto il Carry Trade sia diffuso, e della sua capacità di favorire i profitti, è dal comportamento che alcune banche centrali hanno tenuto nel 2012. Il riferimento è al periodo concomitante con all’LTRO, il programma di finanziamento alle banche nazionali e agli istituti retail da parte della BCE. In estrema sintesi, le banche hanno preso in prestito denaro a costo zero e lo hanno investito nell’acquisto di titoli di Stato italiani e spagnoli che, all’epoca dei fatti, rendevano interessi pari o superiori al 7%.

La BCE, valutando le operazioni di Carry Trade incoerenti con le finalità del programma, ha poi vincolato le banche a investire in famiglie e imprese. Questi episodi, molto diffusi a dire il vero, hanno però contribuito ad attirare l’attenzione sul Carry Trade.

Il Carry Trader retail

Può esistere un Carry Trader “retail”? Anche i piccoli investitori possono praticare questa attività o è esclusivo appannaggio degli istituti finanziari? La risposta è affermativa, sebbene vadano considerati alcuni pericoli. Per padroneggiarla al meglio, infatti, occorre una certa consapevolezza delle dinamiche delle anche centrali; se è possibile, prevederne addirittura le iniziative.

I decisori economici, tra cui spiccano le banche centrali, tendono a manipolare il mercato per raggiungere gli obiettivi di politica monetaria che, com’è ovvio, non coincidono con gli interessi dell’investitore. Il risultato è che le condizioni che rendono il Carry Trade veramente redditizio possono dissolversi improvvisamente, portando al fallimento l’operazione di investimento.

Un altro rischio deriva dal fatto che, affinché il Carry Trade funzioni, sono necessari volumi piuttosto alti. La differenza tra i tassi di interesse sono infatti ridotti, anche perché le banche centrali tendono a “imitarsi” a vicenda. Un esempio? Il costo del denaro nella zona Euro è dello 0%, negli Stati Uniti è dell’1,50%.

La necessità di volumi alti spinge i trader ad abusare della leva finanziaria, che pone in essere ulteriori rischi. La leva, infatti, consente di aumentare i potenziali guadagni. Peccato che, allo stesso tempo, moltiplichi anche le potenziali perdite.

In conclusione, il ricorso al Carry Trade può essere preso in considerazione, a patto che ci si impegni in uno studio assiduo e completo del comportamento delle banche centrali.

CFD trading: specifiche e caratteristiche da sapere

FAI TRADING DI CFD SU MARKETS.COM

Se vogliamo fare Trading con i CFD, uno dei migliori broker CFD è Markets.com (leggi recensione completa QUI).

Una volta aperto il nostro conto di trading, non ci resta che navigare sulla Piattaforma e individuare dunque l’assets di beni interessati. Ricordiamo che le piattaforme trading di Markets.com sono gratuite e senza costi fissi.

markets-cfd

Prova con 25 euro immediati e senza obbligo di deposito – Clicca QUI

Gli strumenti di CFD Trading offerti dal broker Markets.com sono molteplici. Abbiamo la possibilità di negoziare oltre 200 prodotti finanziari.

In particolare puoi negoziare i “Contract For Difference” o CFD, strumenti derivati che permettono agli investitori di trarre vantaggio dal rialzo o dal ribasso del prezzo di attività finanziarie e sono utilizzati spesso per speculare in questi tipi di mercati.

I vantaggi dei CFD nel trading online

Negoziare i CFD presenta diversi vantaggi, quali:

  • Diversità di prodotti, cioè hai accesso a diversi mercati e hai maggiori vantaggi dalle diverse condizioni di negoziazione

  • Margini bassi, con l’uso di effetti leva fino a 100:1

  • Elevata liquidità, con spread competitivi

  • Le negoziazioni di CFD sono senza alcuna commissione fissa (è applicato solo lo spread ask-bid)

  • Ricevere i dividendi come se investi sulle azioni reali

CFD negoziati su Markets.com

settembreMarkets.com negozia i seguenti CFD:

  • Materie prime e Metalli preziosi

Si tratta di beni come il Petrolio Greggio, il Caffè, il Granoturco, la Soia, il Cotone, lo Zucchero, il Gas Naturale, il Gasolio, l’Oro, l’Argento, il Rame, il Platino, l’Alluminio, e molti altri.

Questi CFD presentano spread bassi, effetto leva elevato e fino a 100:1 e nessuna commissione.

  • Indici di borsa

Fanno parte di questa categoria il Down Jones 30, il FTSE 100, S&P 500, DJ30, NASDAQ 100, CAC 40, DAX 30, NIKKEI 225, e molti altri.

Questi CFD seguono il cambio di prezzo e di maggiori mercati azionari (di scambio globale).

Puoi negoziare questi prodotti con spread molto bassi, effetto leva alti e fino a 100:1 e senza alcuna commissione. Sulla piattaforma puoi sfruttare inoltre Trading Central, un provider di segnali trading tra i più importanti.

  • Azioni italiane, americane ed europee

Le azioni che puoi negoziare su Markets.com sono tantissime, tra cui: Apple, Bank of America, eBay, Facebook, Ferrari, Google, Intel, King, Microsoft, Twitter, Enel, Poste Italiane, Eni, Telecom Italia, Fiat, Intesa San Paolo e molti altri.

Per incrementare gli investimenti il broker consente l’utilizzo di una leva fino a 20:1. Mette a disposizione degli strumenti per la gestione del rischio come ordini Stop-Loss/Limit per aumentare i profitti potenziali e ridurre al minimo il rischio di perdita.

Prova i CFD di Markets con 25 euro immediati e senza obbligo di deposito

promoDisplaySe vuoi provare i CFD (ad esempio provare a comprare le azioni di FIAT o di Facebook e seguire le oscillazioni del mercato) puoi ottenere 25 euro immediato cliccando QUI. Non hai obbligo di deposito ma potrai così capire come funzionano i mercati CFD.

Trading senza rischio con le opzioni binarie di 24Option

24option è un broker opzioni binarie affidabile, in quanto regolamentato sin dal 2013 dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (“CySEC”), con Licenza n. 207/13 e dalla CONSOB. E’ leader nel settore delle opzioni binarie e offre ai trader elevanti rendimenti sugli investimenti.

Juve-24option

24option è sponsor ufficiale del Club Juventus

Abbiamo fatto esperienza delle opzioni binarie di 24option per offrirvi il meglio in questa recensione e per avere una più chiara chiave di lettura del sito ufficiale www.24option.com, che si presenta molto elegante e con molti contenuti interessanti.

La piattaforma trading di 24option

24option dispone di una piattaforma di trading opzioni binarie molto ricercata, semplice e sicura da utilizzare, per assicurare ai trader la migliore esperienza di trading online.

Una volta effettuata la registrazione e dunque il login al tuo conto, potrai iniziare a utilizzare la piattaforma. Scegli l’asset che più ti interessa tra gli indici, le coppie valutarie (forex), i titoli azionari e le materie prime disponibili su 24option.

La piattaforma trading permette inoltre di accedere alla funzionalità di analisi tecnica, per analizzare al meglio il mercato in modo professionale per trarne il massimo profitto.

Le Opzioni Binarie e Asset Finanziari più utilizzate su 24option

E’ possibile fare trading con tre tipologie di opzioni:

  • Le Alto/Basso, sono le classiche opzioni binarie dove puoi scegliere se il valore dell’asset possa salire o scendere entro la scadenza stabilita. Il ritorno economico medio è dell’80%
  • Le intervallo, con queste opzioni binarie devi scegliere se il valore dell’asset rimanga o meno all’interno di un intervallo di prezzo determinato dal broker. Il rendimento è molto alto e il ritorno può arrivare al 300%.
  • Le tocca/non tocca, con questo tipo di opzioni binarie devi scegliere se il valore dell’asset scelto tocchi o meno una certa quota determinata dal broker. Anche qui il rendimento è molto elevato e il ritorno infatti può arrivare al 550%.

Le opzioni binarie in genere possono avere una scadenza:

  • Intraday dai 60 secondi fino a 10-15 minuti e 1 ora;
  • Fine del giorno;
  • Fine della settimana.

Oltre alle opzioni binarie disponibili hai la possibilità di scegliere diversi Asset appartenti a diversi mercati finanziari:

  • Mercato Valutario, con i tassi di cambio più conosciuti scegliendo tra le coppie valutarie del settore come EUR/USD, GBP/USD, EUR/GBP, GBP/JPY, con profitti fino all’89%.
  • Mercato delle Materie Prime, come oro, petrolio, argento e rame.
  • Mercato Indici, come il Dow Jones, FTSE 100, Future, Nikkei225-Future o il Nasdaq 100-Future.
  • Mercato Azionario, con le multinazionali americane più conosciute come Google, Apple, Microsoft, Coca-cola, Amazon.

Quindi una volta aperto il conto hai subito accesso alla piattaforma di trading, che ti offre anche la possibilità di un conto demo gratuito per fare delle simulazioni sugli Asset che preferisci.

Sito ufficiale www.24option.com

24option Risk Free

I nuovi clienti che decidono di aprire un conto su 24option hanno la possibilità di fare trading senza correre il rischio di perdere quanto investito. Parliamo dunque del Risk Free.

Dunque una volta effettuato il versamento (il deposito di base è 250 euro) basta contattare l’account manager per attivare gratuitamente la funzione risk free. Quindi è possibile iniziare a fare trading su conti reali e non su quelli demo e in caso di perdita non corri il rischio di perdere l’importo investito.

Occorre sottolineare però che il Broker 24option effettua il rimborso del 50% del deposito iniziale versato.

Segnali di Trading

24option offre gratuitamente un servizio fondamentale di segnali di trading, ma se apri il conto con GuidaTrading puoi ottenere l’indicatore di trading opzioni binarie TrendGT.

Questo indicatore permette di utilizzare i segnali di trading opzioni binarie per valutare l’opzione e decidere se investire o no.

Attualmente ci sono tre tipi di segnali : a 1 ora, a 30 minuti e a 15 minuti.

Ogni segnale di trading ha un codice colore del “livello di forza” che indica la probabile affidabilità del segnale.

  • Il verde indica un elevato livello di probabile affidabilità;
  • Il giallo mostra una minor prevedibilità;
  • Il rosso indica un segnale poco probabile, cioè potrebbe avere una chiusura negativa.

E’ uno strumento molto apprezzato soprattutto da chi non ha molta esperienza o da chi non ha ancora approfondito gli studi di grafici e trend di mercato perché forniscono importanti suggerimenti su come fare trading, su quale asset investire, ecc.

Deposito e Prelievo con 24option

Alimentare il proprio conto su 24option è facile, rapido e sicuro. Disponi di diversi modi, tra cui:

  • Carta di credito: quali Visa, Mastercard, Maestro International, Carte Bleue, Dankort, CartaSi, Laser e Discover.
  • Pagamenti elettronici: come MoneyBookers, Money Gram
  • Bonifici Bancari.

Il deposito minimo previsto per carte di credito e pagamenti elettronici è di 250 euro, mentre per i bonifici bancari è di 1000 euro. L’investimento minimo è di 24 euro.

Anche la procedura di prelievo è abbastanza semplice, ma con alcuni accorgimenti.

Infatti nel rispetto della normativa anti-riciclaggio, 24option prima di poter effettuare il primo prelievo deve verificare che il cliente sia appunto “verificato”, inviando una copia del documento di identità e una prova della residenza.

Il primo prelievo è sempre gratuito, ma generalemte ha dei costi di commissione che variano in base allo strumento utilizzato, ad esempio: Carta di credito: 3.5%, Skrill (Moneybookers):2%, Neteller: 3.5%.

Sito ufficiale www.24option.com

Formazione multimediale di 24option

24option offre degli strumenti didattici semplici e accessibili a tutti, qualsiasi sia il tuo livello di esperienza.

  1. Webinar. Basta partecipare ad esempio ai webinar gratuiti, cioè dei corsi online che ti permettono di:
  • Usufruire di video formativi
  • Porre delle domande e ricevere risposte immediate
  • Capire come funzionano le operazioni di trading
  • Acquisire strategie di trading per avere successo nelle scelte di investimento
  1. eBook del Trading. L’eBook di 24option è completamente gratuito e quindi puoi scaricarlo sul pc, tablet o smartphone. Ti consentirà di scoprire suggerimenti e strategie di trading, conoscere meglio la piattaforma di 24option, scegliere il tipo di operazione più adatto ai tuoi investimenti.
  2. eBook Interattivo. Oltre al normale eBook, 24option fornisce delle nuove tipologie di eBook con la quale poter interagire direttamente.
  3. Video di Trading. In questa sezione troverai una ricca raccolta di video, studiata sia per chi è più esperto nel settore sia per i neo trader.
  4. Chiusura anticipata. In questa sezione viene spiegato come la chiusura anticipata delle operazione di trading consente di aumentare i profitti e ridurre le perdite.
  5. Calcolare la scadenza. Inoltre la formazione multimediale fornisce tutti gli strumenti per utilizzare al meglio e in modo esatto le scadenze delle opzioni binarie e le strategie per investire negli orari giusti.

Mobile Trading con 24option

Il Broker 24option ti consente di controllare i mercati, di entrare nel proprio conto direttamente dal tuo smartphone con l’applicazione di 24option, scaricabile gratuitamente da App Store o Google Play.

Semplice e veloce, ti permette di consultare tutti gli strumenti per fare trading online ovunque tu sia, potendo contare sulle stesse caratteristiche del sito principale.

Sito ufficiale www.24option.com

Assistenza clienti

Una delle priorità del broker 24option è proprio la soddisfazione dei trader. Infatti offre ai propri clienti un servizio assistenza professionale e raggiungibile in diversi modi e in circa 20 lingue:

  • E-mail a admin@guidatrading.com
  • Call Center
  • Live Chat sul sito web

10 regole per un guadagno costante nel trading online

Per avere un guadagno costante con l’attività del trading online non c’è bisogno di coraggio, bensì di coerenza. È necessario affidarsi costantemente al proprio approccio e alle strategie che si sono apprese durante la formazione, così come il controllo delle emozioni. I profitti non sono storie, ma possibilità reali che devono diventare un’abitudine per far sì che si arrivi ad essere buoni trader. Se volete essere coerenti, queste 10 regole di trading vi saranno certamente d’aiuto.

1. Conoscere sempre la perdita massima

Bisogna sempre ragionare con pessimismo, anche quando si ha il top della fiducia e non si vedono possibilità di crollo totale. Assicuratevi di resistere anche se tutto dovesse andare per il verso sbagliato, perché purtroppo casi estremi possono capitare da un momento all’altro a causa di fattori imprevedibili. Il modo migliore di agire è quello di utilizzare un ordine di stop loss, non appena si acquisisce una posizione.

Allo stesso modo, fate attenzione a non incrementare mai l’investimento su posizioni perdenti, perché si spera che prima o poi il verso cambierà. A meno che non vi basiate su particolari strategie di trading che lo prevedano, evitate di incorrere in un rischio supplementare che probabilmente porterà in un circolo vizioso e altamente dannoso.

2. Rischiare senza cedere all’emozione

Dopo aver preso conoscenza di quanto si può perdere con una determinata mossa di trading online, il passo successivo sarà quello di controllare il proprio stato emotivo mentre si mette a rischio la somma di denaro investita. Coerenza prevede sicurezza a sufficienza legata alla tranquillità, non allo spavento. Se una certa attività causa spavento significa che qualcosa non va, perciò non andate fino in fondo in questi casi. Se si rischia un importo che in realtà non ci si può permettere di sborsare a causa di avverse possibilità economiche si avrà ovviamente paura: è proprio quello il sintomo di dover cambiare approccio.

Mettete in conto che siete trader dilettanti e non operatori professionali. Nulla toglie che possiate comunque raggiungere grandi soddisfazioni dal punto di vista dei profitti raggiungibili con il trading (anzi, le possibilità di arrivare al successo sono veramente notevoli), ma fate sempre in modo di rischiare un importo che non causa timori e rischi eccessivi.

3. Prendere con ottimismo le piccole perdite

Probabilmente molti non ne sono a conoscenza, ma perdere è essenziale per fare soldi, come avviene nel caso dei commercianti di qualunque genere, chiamati a partire con piccoli investimenti per poter raggiungere in seguito ricavi ben più consistenti per generare profitti. Anche nel trading online è così: perdendo piccole somme di denaro si otterrà la chiave per consistenti margini di rendimento, è una regola inviolabile che dovrete accettare.

Ma ovviamente non ci piace perdere. Questo spiega perché la maggior parte delle persone non è adatta alla “vita da trader”. Trading è probabilità allo stato puro e le perdite devono essere accettate, perché semplicemente sono necessarie: chiunque, anche i più grandi trader al mondo, perdono ogni giorno denaro con alcune posizioni. Non fatevi ingannare dai banner pubblicitari, dei quali il web purtroppo ne è pieno, dove vi vengono proposte guide a pagamento per “guadagnare sempre” con Forex e trading online, perché si va soltanto incontro alla proverbiale bufala. Quando non si dispone di un margine di negoziazione si andrà in rosso con assoluta facilità, ma supponendo di avere uno è più facile recuperare da decine di piccole perdite rispetto ad un solo crollo devastante.

4. Perdere il proprio ego

La regola “Trading Lose Your Ego” è molto curiosa e discussa dalla letteratura specialistica del trading. Gli analisti sanno di essere nel giusto, ma i commercianti non lo sono. Per avere successo in questa attività e diventare un trader coerente, dimenticatevi di essere nel giusto, ma piuttosto concentratevi sul metodo più opportuno per fare soldi.

  • Perché non riusciamo a limitare le perdite in alcun modo, nonostante stiamo mettendo in pratica strategie e metodi di analisi tecnica?
  • Perché il nostro ego vuole aver ragione, mentre nel frattempo la perdita dice chiaramente che abbiamo torto?
  • Perché ci manca lo spunto giusto per reagire e intravedere buone possibilità di riscatto dopo una perdita?

La risposta a queste domande è soltanto una. Perché il nostro ego vuole aver ragione e ama andare verso il rimorso dopo una mossa perdente. E’ in grado di offuscare la nostra mente e ci fa perdere la concentrazione verso il prossimo investimento, causando di conseguenza alte probabilità di perdere di nuovo.

Se abbiamo ragione, abbiamo ragione. Se si ha torto, si ha torto. Non vi è alcun motivo di rammarico. Non state praticando questo business per dimostrare al tal dei tali di essere nel giusto. State facendo trading per fare soldi. E’ per questo che vi chiediamo di uscire dal vostro ego e voltare pagina dopo ogni singola sessione, vincente o perdente che sia, senza fare mille problemi pensando al passato.

5. Non provare a sfruttare ogni variazione di mercato

I nuovi operatori vogliono trarre profitto in occasione di ogni minima oscillazione di mercato, perché si ha fretta di guadagnare. Le opportunità non tarderanno certo ad arrivare e ci saranno per tutti, giorno dopo giorno, perciò evitate di gettarvi con foga verso qualsiasi possibilità, spesso apparente. Non create dal nulla obiettivi impossibili, perché così facendo si rischia di commettere l’errore di non rendersi conto di quanto un tale approccio sia dannoso per la salute mentale e finanziaria.

E’ vero, ci sono trader di grande successo, ma non si tratta certo di investitori che catturato ogni variazione di prezzo su qualsiasi arco di tempo. I più esperti sanno bene che nessuno può dominare il mercato. Di conseguenza, essi si concentrano sulla parte che capiscono maggiormente e dove hanno maggiori probabilità di riuscita, che portano un vantaggio non da poco. Dopo di che, si limita il rischio durante il tentativo di trarne profitto.

6. Non adorare alcun “guru” del trading

Di falsi guru del trading online ne è pieno il web, ma la realtà è che non esistono persone, guide o strategie infallibili con le quali guadagnare sempre. Ogni trader coerente sviluppa una propria tattica di trading, che si adatti perfettamente alla propria personalità.

Basare tutte le speranze su un guru del trading è il modo migliore per bloccare la propria evoluzione e arrestare l’ambizione di diventare, prima o poi, un professionista. Ciò include l’acquisto di sistemi automatici di guadagno e false scorciatoie per incassare al cento per cento con ogni investimento.

Molti di voi potranno anche essere certi del successo riscosso in passato dal tanto adorato guru di trading, ma avete mai pensato di essere diversi da lui nell’approccio e nelle caratteristiche psicologiche? Ribadiamo che ognuno di noi è diverso da qualsiasi altro trader e necessita di scoprire quale metodo funzioni nel suo caso specifico. Questo è l’unico modo per evolversi e riuscire a praticare un trading costante e proficuo.

7. Imparare dai più esperti e dal mercato

All’apparenza può sembrare una contraddizione bella e buona a quanto appena detto, ma in realtà non lo è. Anche se non si deve adorare alcun guru di trading, è sempre importante mantenere la propria mente aperta, imparando da trader più esperti ed evitando i classici errori da principianti.

Lezioni di Forex Trading GRATIS – Clicca QUI

webinar-forex-tradingTuttavia, vi accorgerete presto che il miglior maestro è il mercato in sé, con i suoi movimenti storici. Dopo aver sviluppato il vostro approccio ideale, avrete a che fare con un mercato in continua evoluzione, perché il mondo della finanza cambia (soprattutto a seguito di importanti decisioni di politica monetaria o generica, pubblicazione di dati reali e fiducia pubblica su titoli e paesi) e il mercato si adatta a tali variazioni. Le regole di negoziazione che adottiamo oggi senza problemi potranno non funzionare in futuro, anche improvvisamente, ma i principi di base sono sempre gli stessi: domanda e offerta, psicologia umana. Continuate sempre a migliorare voi stessi e le vostre regole di negoziazione. In una parola, adattatevi.

8. Mettere in pratica un “business trading”

Mai trattare il trading online come un hobby. Si può benissimo scegliere di fare qualche soldo qua e là con il trading, come se ci trovassimo alle prese con un gioco d’azzardo. Ma se si ha seriamente intenzione di fare soldi in modo coerente nel lungo periodo, è necessario seguire una propria strategia di trading e avere un piano personale con regole di negoziazione da seguire, in base alla propria preparazione, propensione al rischio e altri aspetti del proprio carattere. Pianificate tutto alla perfezione e non scherzate con questa attività, onde evitare di perder tempo e denaro.

9. Basatevi sulla vostra logica e sulle emozioni altrui

Non basate il vostro trading online su suggerimenti, mode, modelli, opinioni, notizie o guadagni. E’ possibile prendere questi fattori in considerazione, ma alla fine le azioni che compirete dovranno essere logiche per voi. Inoltre, ricordatevi che i migliori trader giocano sulle emozioni degli altri.

Volete tirar fuori una strategia vincente? In primo luogo, abbiate un quadro ben chiaro riguardo la logica delle vostre idee commerciali. Dopo di che, cercate di approfittare delle sensazioni degli altri protagonisti del mercato, traendone un vantaggio considerevole.

corso forex trading

10. Riconoscere quando è bene abbandonare la propria strategia

Il mercato è un disordine caotico di emozioni umane e ordini del giorno. Non si tratta certo di qualcosa che possiamo definire, gestire e conquistare con regole rigide. È per questo che, soprattutto grazie all’esperienza sul campo, si dovrebbe imparare a rompere le regole e soprattutto riconoscere quando è il momento giusto per farlo, senza anticipare (rischiando di smarrire possibili profitti) né tardare l’azione.

Investire durante la crisi finanziaria

La crisi finanziaria degli ultimi anni sta portando i suoi risultati anche e soprattutto nel settore degli investimenti, settore in cui se non si fa attenzione si rischia di andare in fallimento. Allo stesso tempo, tuttavia, chi sa sfruttare questo periodo negativo è capace di ottenere rendimenti di gran lunga superiori a quanto avveniva prima d’ora, sfruttando possibilità come il trading online e specifici mercati finanziari.

Investire su se stessi nella formazione nel trading online

I primi investimenti che un utente principiante dovrà fare sono quelli più semplici, che non richiedono alcun esborso di denaro. La formazione è infatti tutto quello che conta per giungere al successo: ebook, guide, corsi e video tutorial gratis sono presenti ovunque presso i siti dei broker più importanti, perciò approfittatene per capire come si opera autonomamente online, sfruttando anche i consigli degli esperti.

Iscriviti ai Webinar forex GRATIS di XM – studia con i professionisti

Sfruttare i mercati finanziari

Collegandoci a quanto appena detto, è bene sapere che una delle tematiche più importanti nell’ambito della formazione è occupata dai mercati finanziari, perché l’investitore dovrà conoscere a fondo i titoli sui quali andrà a speculare, soprattutto per avere tutto l’occorrente per capire quando è il caso di considerare un asset e quando, invece, è preferibile andare altrove. Soprattutto in tempi di crisi finanziarie (e di alta volatilità dovuta alle instabilità degli stati europei come per la Grecia) bisogna stare in allerta e investendo online si avrà l’imbarazzo nella scelta, vista la presenza dell’azionario e dell’obbligazionario, oltre al Forex (mercato valutario), materie prime, indici e molto altro ancora.

Imparare il trading con i conti demo

Abbiamo chiarito l’importanza della formazione e la possibilità, particolarmente ghiotta, di investire online nei mercati finanziari. Un aspetto che non va mai tralasciato, tuttavia, è la gestione del rischio nel momento in cui si comincia a fare trading. Iscriversi presso un broker e depositare subito denaro reale potrebbe portare qualche delusione di troppo quando non si ha ancora un buon grado di esperienza alle spalle, dal momento che alla formazione teorica va unita, per forza di cose, la pratica sul campo.

  • Allenati con un conto demo
  • Fai pratica nel gestire il Rischio
  • Segui i corsi di formazione gratuiti

Il miglior modo per imparare a fare trading online e investire su un futuro roseo, nonostante l’attuale crisi finanziaria, è quello di approfittare dei conti demo forex e opzioni binarie, da usare come allenamento per testare le strategie forex e le basi teoriche apprese e capire se realmente, procedendo di questo passo, potremo guadagnare abbastanza denaro per ritenerci soddisfatti della nostra nuova attività. Analizzando le entrate e le uscite simulate dal conto demo avrete una panoramica completa riguardo le competenze acquisite.

Apri oggi un conto demo Forex – Clicca QUI

Investire con le opzioni binarie

Le opzioni binarie sono uno degli strumenti principali per investire nei mercati finanziari nell’ambito del trading online. Gli aspetti che le contraddistinguono sono, in particolar modo, la velocità con cui possiamo arrivare a guadagni elevati (sono note le opzioni a 60 secondi, ad esempio), le commissioni pari a zero e l’opportunità di ottenere profitti sia in caso di rialzo che di ribasso del prezzo, avendo a disposizione vari eventi sui quali effettuare previsioni.

Investire sul Forex

Chiudiamo la nostra guida con una dovuta citazione del Forex, a nostro avviso il mercato che ha risentito meno della crisi finanziaria tra quelli presenti nel listino dei broker di trading. Gli investimenti online in ambito valutario continuano infatti a moltiplicarsi, grazie agli invitanti profitti raggiungibili con un account di questo tipo. Non a caso, è in continua crescita il numero di utenti che ogni giorno si rivolge ai tassi di cambio per generare incassi superiori alla media e molto rapidi, operando tramite opzioni binarie o con i contratti per differenza (broker CFD) che permettono all’utente di investire con leva completamente online.

Il Forex è un mercato accessibile a tutti

Per iniziare a fare trading sul forex non sono necessari capitali elevati, si può iniziare ad esempio con 200 euro. Naturalmente un capitale di maggiore entità di garantisce di poter mettere in atto delle strategie più complesse e complete e aspirare a guadagnare anche uno stipendio. E’ infatti possibile poter guadagnare dal 2 al 10% mensile con una strategia consolidata nel tempo, ovvero raddoppiare il capitale in 1 anno circa. Quindi se si deposita 200 euro si può raddoppiare in un anno circa… ma se volete tirare fuori uno stipendio è necessario un capitale più elevato.

Il Forex è un lavoro professionale


Se valutate di iniziare a investire nel forex trading dovete affrontare questo impegno come un lavoro, che ogni giorno deve portarvi un risultato positivo sia in termini di esperienza e conoscenza che economico. Non è una lotteria e non dovete pensare subito al guadagno immediato.

Il Forex è psicologia dei mercati

Dopo le prime settimane di trading vi renderete conto che la cosa più importante nel trading online è avere una buona capacità psicologica per affrontare la volatilità dei mercati. La strategia di trading è importante ma la psicologia con cui affrontare i mercati, la volatilità e i momenti di perdita è la chiave del successo.

Scegliere il broker forex XM o HotForex?

Valutiamo assieme un confronto dei migliori broker per il forex trading per aiutare i nostri lettori a selezionare i broker regolamentati Consob, affidabili, sicuri e onesti. Il broker è il partner del trader e nella giungla di internet ce ne sono tantissimi… allora è meglio scegliere il migliori in base alle proprie esigenze. Entrambi i broker trading online sotto presentati sono regolamentati in Europa e quindi anche in Italia con un ottimo supporto clienti in italiano.

Xm.com vs HotForex: un confronto

HotForex non è tra i primi nomi quando si pensa a un forex broker per il trading online. Xm.com è certamente più famoso in Italia, ma ciò non impedisce di considerarli alla stessa strenua e di operare un confronto scevro di pregiudizi. Il risultato è meno scontato di quanto si possa pensare. I criteri più importanti, come è logico che sia, sono rappresentati dall’offerta, dalle piattaforme messe a disposizione, dagli spread, dalle leve e dalle promozioni.

XM ha recentemente concluso un Seminario a Roma e il prossimo sarà a Genova, Venezia e Milano nel 2017. Si parla anche di un Seminario verso il Sud Italia…forse a Catania…

L’offerta e le piattaforme di trading

L’offerta rappresenta un punto in comune tra i due broker e si compone del Forex, degli indici, delle materie prime. Una differenza sta nel trading azioni. HotForex pone un accento particolare sulle azioni americane come Google, Amazon, eBay e Apple. Si tratta di un aspetto importante, visto che le azioni stanno conquistando l’interesse dei trader.

Anche l’offerta delle piattaforme è simile. Comprende software esterni come MetaTrader 4, WebTrader e altre piattaforme per i device mobili Android e iPhone.

Leva finanziaria e Spread

Xm.com può essere considerato il non plus ultra in questo campo. Lo spread è molto basso e, soprattutto è fisso (1 pip). HotForex invece offre uno spread variabile, che comunque parte da 1 pip.

Discorso diverso per la leva. Xm.com ne propone di altissime, fino a 888.1. HotForex però tiene botta e offre una leva di 50:1, che è la più alta in assoluto. Va detto che è disponibile solo per gli ordini di 400.000 euro o superiori.

Promozioni forex

Anche in questo confronto Xm.com sembra più completo.

Confronta tutti i conti trading di XM QUI

Le promozioni che riguardano i forex bonus, per esempio, sono due. La promozione “base” offre un bonus di benvenuto di 30 usd, e non c’è l’obbligo di versare alcun deposito iniziale. Un’altra promozione interessante consiste nel bonus fedeltà, che permette di ricevere crediti o denaro vero in base alla quantità e ai volume dei trade che vengono ordinati.

StockPair Recensione Broker Consob

StockPair il Broker di Opzioni binarie regolamentato

  • Sito Web www.stockpair.com  —> Visita ora60secondi-stockpair
  • Profitti fino al 350%
  • Assistenza in lingua Italiana
  • Piattaforma in 12 lingue
  • Applicazione mobile iPhone e Android
  • Piattaforma dedicata al Trading Option e Pair Option
  • Trading binario con Up/Down e Kiko (cosa sono??? leggi sotto), Opzioni Pair a scadenza Fissa e Fluttuante
  • Piattaforma Web (no download)
  • Investimento minimo per singola operazione 20 Euro
  • Nessuna commissione di apertura conto o negoziazione
  • Deposito minimo 200 euro
  • Prelievo minimo 20 euro

StockPair è il broker di opzioni binarie leader mondiale per piattaforme online di trading di Opzioni Binarie e Opzioni Pair.

Leggi Articolo »

Il money management secondo Joe Ross

Il money management, in italiano gestione del rischio, rappresenta una tecnica fondamentale per tutti i trader che intendono operare nel trading online cercando di massimizzare i profitti senza mettere a repentaglio l’intero capitale a disposizione. Una tecnica di money management molto conosciuta ed apprezzata da tutti i traders del mondo è quella implementata da uno dei più grandi trader di tutti i tempi, Joe Ross.

Secondo Joe Ross molti trader subiscono dei condizionamenti mentali esterni che portano a errori abbastanza costosi. In questo articolo descriveremo questi errori e forniremo il parere di Joe Ross che ci consentirà di evitare queste spiacevoli perdite.

1539468x60_OW_8_it

Leggi Articolo »